Dal 2004 al 2007 Britney Spears e Kevin Federline sono stati marito e moglie. Da quell’unione sono nati Sean Preston (14 settembre 2005) e Jayden James (12 settembre 2006). Da 6 anni, calendario alla mano, i due sono ufficialmente divorziati. Anche per questo motivo l’11 agosto scorso l’ex ballerino si è risposato con Victoria Prince, sua compagna dal 2008 nonché madre della sua quinta figlia Jordan Kay (i primi due sono Kori Madison e Kaleb Michael, avuti con Shar Jackson). Nulla di nuovo, fino ad ora, se non fosse che proprio queste nozze tra Kevin e Victoria avrebbero causato una vera e propria crisi all’ex moglie di Federline. Ovvero Britney.

O almeno questo è quello che racconta il National Enquirer, imboccato da un’anonima fonte:

“Quando Britney è venuta a sapere della notizia ha urlato senza controllo. Poi è crollata a terra, in lacrime. Il matrimonio l’ha colta di sorpresa. Lei non è stato invitata e non ha neanche ricevuto una telefonata da parte di Kevin per farle sapere che si stava per sposare. Britney lo ha saputo da uno degli amici di K-Fed, a cerimonia finita. Per lei è stato difficile, perché ha sofferto a lungo, cullando l’illusione che un giorno sarebbe tornata con Kevin, in modo da crescere insieme i loro due figli. Anche dopo la nascita di Jordan Kay Britney sognava la riconciliazione futura. Ma il matrimonio l’ha schiacciata. E lei è arrabbiata, perché ora non avrà mai più indietro il suo Federline”.

Parole sorprendenti, e da prendere con tutte le molle del caso, quelle riportate dal National, visto che in questi 7 anni la Spears ha avuto al suo fianco prima Jason Trawick, con cui si era persino fidanzata, ed ora David Lucado, ex barista di 27 anni attualmente agente assicurativo in uno studio legale di Los Angeles. Tanto da farci chiedere: possibile che la popstar stia ancora pensando a quel Federline che nel 2007 la portò sull’orlo della pazzia, a divorzio avvenuto?

Fonte: ShowBizSpy

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Gossip Straniero Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più