Libertà, libertà, libertà. Ieri pomeriggio Lindsay Lohan ha detto addio alla clinica di disintossicazione dove ha trascorso l’ultimo mese e mezzo della sua tormentata vita. Prima di trasferirsi alla Cliffside – questo il nome della struttura – l’attrice 27enne aveva trascorso 45 giorni di rehab in un’altra clinica di lusso, la Betty Ford Center.

Sono così passati 90 giorni dal 2 maggio, giorno in cui Lilo rimetteva piede in un centro specializzato come ordinatole dal giudice che si era occupato del suo caso. Non è il primo tentativo della star di ripulirsi completamente dai vizi che la perseguitano, ma questa volta le aspettative sono alte. In pochi, dentro e fuori Hollywood, sono disposti a dare un’altra chance all’ex stellina della Disney.

All’uscita dalla rehab, Lilo ha preferito non rilasciare dichiarazioni e rispondere con un sorriso ai flash dei fotografi che l’attendevano al varco. Stando alle fonti di TMZ, la diva sarebbe alla ricerca di un sober coach, ossia di un professionista che l’aiuti a rigare dritto nel periodo di transizione. Il ritorno alla vita di tutti i giorni rappresenterà la vera prova del nove per la tenuta psicofisica della celebre paziente. Sarà l’unico modo per capire quanto veramente la lunga degenza lontana dalle tentazioni l’abbia cambiata.

Quale sarà il prossimo passo di Lindsay? Alcuni dicono che ha in programma un lungo viaggio in Europa, altri che rivenderà la propria storia al miglior offerente, altri ancora dicono che Lilo sia pronta a troncare tutte le relazioni con gli amici più tossici. Resta da vedere se alle parole seguiranno i fatti.

Via | TMZ

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più