Rocco Siffredi nel mirino del Fisco: mancano 2 milioni di tasse!

tasse rocco siffredi

Rocco Siffredi, l'uomo che le ha provate tutte (le patatine), è indagato per evasione fiscale. Viene quasi da dire: "Rocco, ma cosa ci combini!" (come in fondo già fanno le attrici che lavorano con lui). La Guardia di Finanza ha accusato il celebre attore hard di non aver versato tasse all'erario dal 2001 al 2005 per un importo che si aggira intorno ai due milioni di euro.

Siffredi, sposato con l'ex collega ungherese Rózsa Tassi dal 1995, si è subito difeso:

Non sono un evasore fiscale. Sono vittima di un malfunzionamento da parte del Comune di Ortona. Il Comune ha trasmesso con quattro anni di ritardo il trasferimento della mia residenza in Ungheria, dove vivo dal 1997 e dove ho trasferito ufficialmente la residenza, come risulta dal registro dell'Aire, dal 21 settembre del 2001. Avevo la doppia residenza senza saperlo. Non pensavo che fosse un problema

Ma la versione dei finanzieri è diversa. La residenza ungherese sarebbe soltanto fittizia e ci sono le prove: carte di credito e conti italiani, una villa a Roma ed una moto regalata al figlio proprio nell'arco di quei cinque anni incriminati. Non hanno dubbi: Rocco Tano (questo il suo nome per lo Stato) è un evasore totale. Per una volta nella vita è Rocco a vedersela brutta, non chi gli sta davanti. Adesso tutta la documentazione del pornodivo è in mano al suo commercialista. Spetterà a lui scagionare il suo assistito dalle accuse.

Via | La Stampa

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: