Alessia Fendi, figlia di Alda Fendi (nella foto), una delle celebri sorelle stiliste di moda, al ritorno dal fine settimana che ha trascorso fuori Roma, si è ritrovata una sorpresa di cui avrebbe fatto volentieri a meno: la sua casa al centro di Roma, infatti, è stata visitata dai topi d’appartamento.

Stando ad una prima ricostruzione delle forze dell’ordine, infatti, i malviventi avrebbero fatto irruzione nell’abitazione, ieri 15 luglio 2013, dopo aver forzato la serratura dell’ingresso. Il furto è stato scoperto dalla Fendi sempre durante la giornata di ieri, intorno alle ore 21.

L’appartamento di Alessia Fendi, che si trova in Via Montoro a Roma a pochi passi da Piazza Navona, in un palazzo abitato anche da altre personalità conosciute come l’ex Ministro dell’Interno, Beppe Pisanu, e altri professionisti, è stato ovviamente ripulito di molti oggetti di valore.

Al suo ritorno a casa, infatti, Alessia Fendi non ha più ritrovato molti gioielli, orologi e anche somme in denaro. L’intero bottino dei ladri non è ancora stato calcolato definitivamente ma, secondo una prima stima, ammonterebbe a diverse migliaia di euro.

La polizia ha già iniziato ad indagare sul caso che, come si può notare, presenta subito una serie di incongruenze. Nel palazzo dove è situata l’abitazione, infatti, vige un sistema di vigilanza e già il fatto che il furto sia avvenuto di pomeriggio, e per giunta in pieno centro storico, scatena una serie di interrogativi inevitabili.

Sembra proprio scontato asserire, infatti, che i ladri hanno agito indisturbati, sapendo già dell’assenza della proprietaria e della presenza di altri tipi di ostacoli che hanno sapientemente aggirato. In poche parole, si è trattato di un colpo da professionisti, studiato nei dettagli, considerato che nemmeno il sistema d’allarme è scattato.

Le forze dell’ordine hanno già ascoltato diverse testimonianze dei vicini di casa e hanno già raccolto una serie di indizi rinvenuti all’interno dell’abitazione.

Foto | © Getty Images

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto