Chris Brown, revocata la libertà vigilata

Adesso l'ex fidanzato rischia fino a 4 anni di carcere

Chris Brown

Grosso guaio per Chris Brown. Un giudice ha esaminato il caso del cantante 24enne ed ha deciso di revocare la libertà vigilata a cui il giovane è sottoposto dal 2009. L'8 febbraio di quell'anno - lo ricorderete tutti - Brown aggredì l'allora fidanzata Rihanna, lasciandola a borda strada con il volto tumefatto. La sentenza scaturita da quel reato fu di 5 anni di libertà condizionata. Ma proprio adesso che il termine si stava avvicinando, ecco arrivare l'ennesima tegola legale.

La decisione dietro la revoca è motivata da un incidente stradale risalente allo scorso maggio in cui l'ex fidanzato di Riri non si sarebbe fermato dopo aver tamponato una macchina. Per quanto minore, rimane pur sempre un'infrazione e il magistrato che ha esaminato il caso ha stabilito che, con il suo comportamento, Brown si è giocato la possibilità di rimanere in libertà. E chissà che nel giudizio non abbia influito le risse di cui l'inguaribile Chris si è reso protagonista negli mesi.

Le porte del carcere non sono mai state così vicine. La prossima udienza si terrà ad Agosto e solo allora si saprà quale sarà il destino dell'imputato. Se venisse confermata la revoca, Brown rischierebbe fino a 4 anni di reclusione. Con tanti saluti ad una promettente carriera nel mondo della musica.

Commentando la sentenza su Twitter, Brown ha amaramente cinguettato:

Ho fatto tutto quello che dovevo fare durante questa cosiddetta "omissione di soccorso". Ho fornito le informazioni corrette. Non ci sono stati feriti o danni. Andiamo, su!

Per ora, l'unico ad andare potrebbe essere proprio lui.

Via | TMZ

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail