Glee, Cory Monteith è morto

Non sono ancora state chiarite le cause del decesso, ma in passato la star di Glee aveva avuto problemi con alcol e droga

Cory Monteith

Dramma. Non troviamo parola migliore per descrivere la morte di Cory Monteith. Il corpo esanime dell'attore è stato trovato ieri sera nella camera del Fairmont Pacific Rim, un hotel in pieno centro di Vancouver, in Canada. È una notizia che lascerà basiti i tantissimi fan di Glee, la serie televisiva creata da Ryan Murphy in cui Monteith interpretava l'atletico Finn Hudson. Purtroppo per loro non si tratta di una bufala, come in un primo momento si era auspicato: la scomparsa è stata confermata dall'agente dell'attore ai microfoni di USA Today.

Siamo shoccati e in lutto per questa perdita così tragica.

La polizia ha avviato le indagini per risalire alla causa del decesso. Tuttavia, alla luce delle circostanze del ritrovamento, i passati problemi con l'abuso di alcol e droga vengono subito alla mente. Lo scorso aprile Cory aveva completato un programma di disintossicazione in un centro specialistico californiano. La notizia aveva sorpreso fan e colleghi - in particolare Matthew Morrison - ma per la star 31enne si trattava di una ricaduta dopo una giovinezza ribelle. Due anni fa, commentando i suoi eccessi adolescenziali, Cory aveva dichiarato:

Sono fortunato ad essere ancora vivo. Ho bruciato un sacco di ponti. Avevo un problema serio. Sono andato in rehab ma poi sono tornato a fare quello che facevo prima. Ho rubato una considerevole somma di denaro da un membro della mia famiglia. Sapevo che mi avrebbero preso ma ero così disperato che non me ne importava. Era un grido d’aiuto.

Impossibile non citare il sostegno dimostrato nel periodo più difficile da Lea Michele, fidanzata sul set e nella vita reale di Cory. Conosciutisi durante le riprese di Glee, i due avevano da tempo intrapreso una lunga e profonda relazione sentimentale. Piuttosto che abbandonarlo ai suoi vizi nel momento del bisogno, l'attrice 26enne si era profusa nell'aiutarlo a sconfiggere i demoni che lo tormentavano.

Ma potrebbe essersi trattata di una battaglia inutile. È infatti lecito ipotizzare che a stroncare Cory Monteith sia stata proprio un'overdose. Per averne la certezza dovremo attendere i risultati dell'autopsia programmata per domani sul corpo dell'attore.

Via | People

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: