Paola Perego: "Io raccomandata da mio marito? È un pregiudizio di cui non me ne frega niente"

La conduttrice torna a parlare delle accuse che le vengono rivolte da chi la ritiene raccomandata da Lucio Presta.


Paola Perego, intervistata dal settimanale Nuovo, è tornata a parlare del suo matrimonio con Lucio Presta, avvenuto nel settembre 2011 dopo un fidanzamento di circa 15 anni. La conduttrice che da settembre sarà al timone de La vita in diretta ha affrontato in particolar modo le accuse che le vengono rivolte per essere sposata con l'agente più importante della tv italiana (è, tra gli altri, il manager di Roberto Benigni, Mara Venier e Paolo Bonolis):

Questo pregiudizio c'è sempre, ma non me ne può importare di meno. Purtroppo, quando qualcuno è in coppia, chi vuole attaccare uno finisce col prendersela con l'altro. Come è successo a noi. Mi sta benissimo. Io sono felicissima e orgogliosa del mio matrimonio con Lucio. Se questo è il prezzo da pagare, lo pago più che volentieri. Per me al primo posto c'è la vita privata, poi viene quella professionale.

La Perego ha aggiunto:

Ormai non me ne frega niente. Faccio questo lavoro da trent'anni. Quando vado in video sono io che ci metto la faccia e nessun altro. Quindi, se i programmi vanno bene, vado bene io. Se, al contrario, non funzionano sempre io ci sono. Non c'è nessuna delle persone che mi stanno intorno o qualcuno della mia famiglia. La faccia è la mia, nel bene e nel male.

La conduttrice, la quale si è definita "noiosa per il gossip" visto che "non tradisco, non sono incinta", ha infine svelato di aver un rapporto ambivalente con il figlio 16enne Riccardo:

Un giorno mi ama e un giorno mi odia. Però questo rapporto mi diverte perché il suo carattere mi ricorda il mio. Anche io, alla sua età, mi comportavo così.

Per la cronaca rammentiamo che Paola è mamma anche di Giulia, 20enne studentessa di Economia, mentre Presta è papà di Beatrice e Niccolò, rispettivamente di 23 e di 19 anni.

  • shares
  • Mail