I principali organi di stampa hanno diramato la notizia di un doppio arresto (produttore e organizzatore) per le conseguenze delle vicende a tinte rosse che riguardano Sara Tommasi. L’agenzia Agi rivela che le due persone in questione sono state fermate “dai carabinieri di Salerno su mandato del gip perche’ responsabili di abusi sessuali sulla showgirl, Sara Tommasi, con l’aggravante di averle fatto assumere cocaina”.

Le indagini condotte dai militari dell’Arma, svolte anche con intercettazioni, su denuncia della stessa ex isolana e sulla testimonianza diretta di alcuni amici, hanno evidenziato che i due, uno domiciliato a Roma e l’altro a Milano, approfittando della fragilita’ psicologica della ternana, la convinsero nel settembre 2012 a realizzare un film a luci rosse, in un albergo del salernitano, a Buccino, somministrandole anche la neccesaria dose di droga per realizzare le scene. La pellicola, che porta per titolo Confessioni private, è stata sequestrata ed è ancora al vaglio dei inquirenti per le verifiche del caso.

L’Ansa, invece, riporta che, al momento sono indagate altre tre persone per aver partecipato materialmente all’organizzazione del cortometraggio. Nelle scorse ore, la pagina ufficiale Facebook della Tommasi era stata oscurata senza alcun apparente motivo. Che la ricerca del “colpevole” possa ridare all’attrice la possibilità di riprendere in mano la propria vita e ricominciare, una volta per tutte, da capo lasciandosi alle spalle questa brutta storia.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Gossip Italiano Leggi tutto