Rihanna, stalker condannato a tre anni di libertà vigilata e un anno di cure psichiatriche

Il 26enne Robert Melanson, sorpreso sul tetto della casa di Los Angeles di Rihanna, ha scelto di patteggiare: oltre al carcere, al TSO e alla libertà vigilata, dovrà tenersi a circa 100 mt di distanza dalla cantante.

Rihanna può dormire sonni più sereni, o quasi: il 26enne Robert Melanson, intrufolatosi nella proprietà della cantante lo scorso 17 giugno, è stato condannato a sei giorni di carcere - già scontati in attesa della sentenza -, tre anni di libertà vigilata e a un anno di cure in un centro di salute mentale. Secondo TMZ.com gli sono stati comminati anche 334$ di multa.

Questo la decisione presa dalla Corte per l'accusa di violazione di domicilio: l'uomo, infatti, è stato fermato dopo essere stato scoperto sul tetto della casa losangelina della cantante e ha preferito patteggiare piuttosto che andare in giudizio. Ovviamente il giudice ha sentenziato anche un ordine restrittivo temporaneo per Melanson, che dovrà tenersi ad almeno 100 yd di distanza (oltre 90 mt) da Rihanna, dalla sua casa e da qualsiasi luogo in cui la cantante si trovi.

Stando però a quanto riporta il New York Times, la cantante cercherà di ottenere un ordine restrittivo permanente, su cui la Corte si pronuncerà il prossimo 10 luglio: i precedenti di Melanson e i suoi problemi di instabilità psichiatrica (che hanno portato i giudici a condannarlo anche a un anno di trattamento specifici) non lasciano tranquilla la cantante, che almeno si è risparmiata lo spavento di ritrovarsi un estraneo sul tetto. Lo scorso 17 giugno, infatti, Rihanna era in Gran Bretagna per il suo Diamonds World Tour.

Non è certo la prima volta che Rihanna si trova a dover richiedere l'intervento dei giudici contro gli stalker: lo scorso marzo, infatti, ha ottenuto un ordine restrittivo temporaneo (tre anni) per Steveland Barrow, un fan 'ossessionato' che 'sbagliò casa' e si introdusse in quella dei vicini della cantante. Senza contare l'ordine restrittivo che la cantante ottenne nel 2009 contro l'ex Chris Brown ... ma quella è un'altra storia.

 

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail