parliamo diSara Tommasi

Di quando in quando si torna a parlare di Sara Tommasi. Oggi ne abbiamo ben donde se consideriamo che sta cominciando a girare su e giù per il web un video che la ritrae sorprendentemente vestita. L’ex Schedina di Quelli Che ormai regalatasi con (in)successo al cinema a luci rosse grazie alla collaborazione di gente tipo l’ex gieffino Nando Colelli e l’ex disturbatore tv Gabriele Paolini, dopo aver sfornato una hit che sicuramente allieterà la nostra estate al ritmo di “Vengo “Vengo” e dispensato consigli sul suo curioso modo di rimanere in perfetta forma per la prova costume, lei, dicevo, oggi commenta la notizia della settimana: la condanna a sette anni dell’ex premier Silvio Berlusconi.

La fanciulla più pepata e meno lucida del mondo dello spettacolo (?) esprime in un video tutto il suo sarcastico cordoglio per una sentenza che, dice, proprio non si aspettava. Sara, occhialoni scuri e maglia nera si trova davanti a quello che sembra essere il frigo di un autogrill munito di televisione accesa con un tiggì in onda che fa da sottofondo al soliloquio della Tommasi. La donna dai capelli più unti del web non le manda certo a dire all’ex premier che, quando i più pensavano ancora che fosse sana di mente quindi un secolo fa se non erro, tempestava di sms deliranti.

Sara afferma di conoscere bene Berlusconi e di sapere, di conseguenza, che lui non farebbe mai del male a una mosca, men che meno a una minorenne anche se, alla fine…insomma, risulta un discorso senza capo né coda e per questo totalmente privo di senso. Che dire di più? Ah già, il momento top: sono indecisa tra la lacrimuccia finta che apre il video e il gran finale a sorpresa. Nel frattempo, vi riporto qui il video e il testo dello sproloquio di Sara, così, come fosse una canzone da tenere sott’occhio:

Sono molto triste perché Silvio Berlusconi è stato condannato a sette anni di carcere. E’ una cosa molto ingiusta, io lo conosco, non avrebbe mai fatto niente del genere: non avrebbe mai torto un dito a nessuna bambina, a nessuna minorenne, mai mai mai. Non lo sapeva minimamente che lei era minorenne, se lo era. Era una persona tanto buona e tanto giusta…quando dorme. No scherzo. Comunque sono veramente triste e addolorata. E…io sono la più bella, la più brava, la più giusta, la più buona, la più santa e dico che…peccato! Però morto un Papa se ne fa n’altro. Avanti alla sinistra, ciao!

[Foto: Facebook]

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Gossip Italiano Leggi tutto