È il componente di punta di una delle band più seguite del globo, eppure Brandon Flowers (nella foto al centro) conduce una vita che appare monastica, soprattutto se messa a confronto con quella di alcuni colleghi. Il frontman dei The Killers è sposato da 8 anni, ha 3 figli (tutti con la stessa donna! WOW!) e non tocca un goccio di alcol da 6 anni. Il merito di questo stile di vita così sano è del Mormonismo, la religione i cui precetti il 32enne cantate americano segue con grande devozione.

Le rinunce non mancano e lo stesso Flowers, intervistato dalla rivista Q, ha confessato di sentire la mancanza della bottiglia, ma solo in determinate occasioni.

Ci penso. Dovrei dire che non mi manca niente, ma non è così. Mi manca il lato cameratesco del bere insieme ai ragazzi [del gruppo].

Deve essere dura scendere le scalette di un palco dopo un concerto di fronte a migliaia di fan e non potersi permettere neanche un bicchiere di birra. Ma c’è di peggio.

Lo scorso marzo siamo partiti da Bogotà, in Colombia, alla volta del Messico. Il tempo era turbolento e non ho mai avuto così tanta paura in vita mia. Anni fa ero andato da uno psichiatra per combattere la paura di volare. Quel volo ha rovinato tutto. Era come se avessi perso tutto l’allenamento mentale a cui mi ero sottoposto. In quell’occasione me ne sarei fatto un paio di drink. E grandi!

Manco a dire che il povero Brandon si possa consolare in altri modi. Nel Mormonismo la poligamia non viene praticata da oltre 100 anni.

Via | TV Guide

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più