L’incredibile bravata è avvenuta ieri mattina a Roma. Massimo Giletti, mentre si trovava sul terrazzo della sua abitazione, è stato raggiunto al volto da due proiettili di gomma caricati su un fucile. Il conduttore Rai ha raccontato a oggi.it quanto successo:

Sto bene, ma ho rischiato di perdere un occhio. Mi hanno sparato due proiettili di gomma mentre ero sul terrazzo di casa mia: uno mi ha colpito appena sopra il sopracciglio, l’altro un centimetro sotto l’occhio.

Il giornalista è stato medicato e per fortuna non ha subito gravi lesioni. I giovani, che abitano di fronte alla casa di Giletti, sarebbero stati identificati dai Carabinieri, che hanno anche rinvenuto i materiali da loro utilizzati. Per quanto si è appreso sino ad ora pare non sia stato un gesto praticato con una motivazione (per quanto censurabile) fondata. Insomma, si è trattata di una vera e propria bravata che però rischiava di costare molto cara all’incolpevole conduttore che in queste settimane si sta riposando dopo una stagione televisiva che lo ha visto nuovamente protagonista. Un episodio grave e assolutamente imprevedibile, che per fortuna non ha avuto conseguenze particolarmente pesanti. Comprensibilmente, immaginiamo, nei prossimi giorni il giornalista ci penserà più volte prima di affacciarsi dalla sua terrazza, temendo di poter essere scambiato nuovamente per bersaglio.
Nei prossimi mesi comunque Giletti tornerà alla conduzione de L’Arena su Rai1 e forse approderà nella prima serata della rete ammiraglia della tv pubblica. Il piccolo (ma spaventoso) incidente a quel punto sarà soltanto un ricordo lontano di un’estate iniziata non splendidamente.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più