Rihanna, durante un'intervista a Vanity Fair, perde le staffe e se ne va

rihannaVanity Fair riesce ad accaparrarsi la prima vera intervista che Rihanna rilascia ad un giornale italiano dopo il fattaccio con Chris Brown. Ma non tutto va per il meglio, come racconta la giornalista andata a Londra per intervistare la cantante. A parte le otto ore di attesa, che possono capitare quando si ha a che fare con una star, l'intervista si svolge in un modo singolare: la giornalista fa le domande a una ragazza che le dà sempre le spalle, presa da truccatori e parrucchieri che la rimettono in forma dopo un pisolino pomeridiano. Dal momento che si è appena svegliata è plausibile che Rihanna non sia proprio di buonumore, ma niente fa prevede cosa sta per succedere.

Per l'intervista sono stati concordati 40 minuti, ma dopo solo 25 minuti la cantante, furiosa, si alza e se va sbattendo la porta, dopo aver urlato contro la giornalista "Lei ha l'ossessione della violenza"! Cosa è successo? L'intervistatrice avrà tirato fuori la storia di Chris Brown? Assolutamente no!

Qualche domanda sul suo nuovo album e sulle sue canzoni che parlano di violenza e amori distruttivi, tantissime domande sulla sua vita artistica, sulle sue amicizie, sulla sua famiglia, su Barbados, la sua terra, e infine una domanda sulla sua storia familiare, che rimandava in maniera implicita alla storia di un padre cocainomane e violento, che picchiava la madre. A questo punto Rihanna esplode e se ne va, lasciando lì giornalista, parrucchieri, truccatori, manager e agente.

Reazione condivisibile o capriccio da star?

Fonte: Vanity Fair

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: