Quando un uomo si ‘vanta’ delle proprie imprese sotto le lenzuola o sta mentendo, o sta ‘coprendo’ alcune mancanze o molto più semplicemente sta dando sfogo e spazio al proprio ego. Dove si trovi Russell Brand, autore delle dichiarazioni del giorno, lo lasciamo decidere a voi.

L’ex marito di Katy Perry, che chissà cosa avrà da dire a riguardo, ha infatti confessato un’impresa quasi titanica all’Huffington Post. Perché l’attore inglese sarebbe un vero e proprio trapano vivente, avendo collezionato in un’unica notte dublinese ben 9 orgasmi.

9 volte in una sola serata, con il nome della fortunata co-protagonista ovviamente rimasto nel mistero e una confessione finale: “E’ stato pazzesco, ma il giorno dopo ero esausto“. Moderno Sting, Brand ha così svelato la reale motivazione del perché piaccia così tanto alle donne, giustificando automaticamente il suo passato ricovero per dipendenza sessuale.

Archiviata quella strabiliante notte, che a detta del diretto interessato non fu ‘aiutata’ da pasticche ne’ farmaci di alcun tipo, Russell si è poi detto maturato, nell’approcciarsi con una donna, tanto dall’essere sempre più orientato verso il romanticismo e soprattutto la condivisione di coppia. Perché checché se ne dica, 9 orgasmi da una parte sola non valgono un orgasmo di coppia, e da poter (con)dividere con la propria amata.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto