Manuela Arcuri, in queste settimane protagonista in tv dell’imperdibile fiction Pupetta, il coraggio e la passione, ha svelato a Star Tv a quali artisti è grata per averle insegnato (insegnare non significa imparare, è risaputo) il mestiere di attrice:

A Giorgio Panariello, che ha creduto in me. A Pappi Corsicato (regista del film ‘I buchi neri’) e a Vincenzo Salemme, che mi ha insegnato i tempi comici nel film ‘A ruota libera’, dove avevo un piccolo ruolo, che però mi ha fatto scoprire una verve comica che non sapevo di possedere.

In attesa di sganasciarsi dalle risate con le interpretazioni comiche di Manuelona che nel frattempo è disonorata, passiamo al lato più gossipparo dell’intervista rilasciata. L’attrice, che ha assicurato che per un bel ruolo (ma non c’è questo rischio, a quanto pare) “sarei disposta ad imbruttirmi, ma non a ingrassare 30 chili”, ha raccontato il suo bel rapporto col fratello Sergio, che peraltro la affianca in Pupetta, in tempi recenti coinvolto con la sorella nello scandalo intercettazioni inerenti al filone Tarantini-Berlusconi:

Tra non c’è sempre stato un rapporto sereno e a casa non siamo stati abituati a picchiare chi sbagliava. Forse però lui, da fratello maggiore, era geloso e allontanava da me i corteggiatori. Ma io ero timida e pacifica, sempre attaccata alla gonna di mamma, non mi ribellavo. Il lavoro mi ha reso più estroversa, facendomi diventare quella che sono oggi.

L’attrice 36enne ha poi confidato di sognare di diventare mamma:

Spero presto di avere una famiglia tutta mia, perché i figli sono il vero completamento di una donna. Anzi, ne vorrei più di uno, a dire il vero.

La Arcuri, che ha previsto di essere un tipo di mamma particolarmente apprensiva, al momento però è single. E così anche il matrimonio pare molto lontano. E comunque “prima faccio un bambino, poi penso alle nozze”.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto