Si gode i trionfi discografici da solista (con Bravo Ragazzo) ma Guè Pequeno ha dovuto lottare contro tutti per affermarsi nella scena musicale italiana sconfiggendo i pregiudizi, le ostilità verso il proprio stile di vita ed il modo di concepire il sound della strada:

In Italia anche da parte di quasi tutta la stampa il rap non è mai stato non dico capito, ma nemmeno ascoltato, tranne forse adesso con Fibra. Mentre in Francia c’è Booba che è tamarrissimo e su Liberation lo paragonano a Celine.

Guai a dirgli che si sia costruito un personaggio:

Perché ora faccio dischi di Gué. E Gué è un rapper, non un cantautore. Che poi, non è per fare polemica ma non è che il fatto che io abbia un personaggio e un nome da rapper, fa sì che parli di me stesso meno di altri. Quando sento i pezzi di Tiziano Ferro, cosa viene fuori di lui? Proprio niente, anzi. O dai pezzi di Vasco – dice togliti i jeans, sembra un rincoglionito. Io al confronto sembro Umberto Eco. Da me e da altri artisti rap viene fuori uno stile di vita, un modo di pensare, un humour nero che non c’è in tanta musica pop da cui non viene fuori un cazzo. ‘Dammi un bicchiere di sole’ – ma che cazzo stai dicendo? (brano di Malika Ayane, ndr) Sono sempre tutti innamorati? Io dico a questo e quello ‘Devi sucare’, ma vengono fuori cose sicuramente riferite alla realtà, ci sono marchi di moda, ma sono fotografie dell’Italia…

Restio ad ogni party esclusivo, il rapper non ha alcuna intenzione di adeguarsi alle regole della società “bene” per compiacere i propri trasversali sostenitori:

A me non interessa la mondanità. Ma alle feste sono invitato, magari per lavorare. E spesso finisce a scatafascio. Io però quel mondo lì cerco di sfruttarlo come Robin Hood, di scopare le donne che ci ruotano attorno ma non mi piace far parte di quella roba. Non mi interessa essere il vip, vado sempre negli stessi posti, anche di basso livello, mi piacciono gli strip club.

Con Nicole Minetti, non è stato un vero e proprio rapporto d’amore ma una piacevole frequentazione:

È successo. Capisco che è una cosa che fa scalpore ma alla fin della fiera non ha a che fare con la politica. Chi se ne frega, se io nella mia vita ho detto cose contro il PdL chi se ne fotte, quella è una bona come un’altra, alla fine non fa neanche politica.

Maschilismo imperante! Avanti la prossima?

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Gossip Italiano Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più