Un divorzio senza fine. L’ormai stancante ‘guerra’ tra Demi Moore ed Ashton Kutcher si sarebbe infatti regalata un’ultima clamorosa novità. L’attrice, teoricamente da un paio di mesi al fianco dell’ex della figlia Rumer Willis, avrebbe deciso di usare la mano pesante nei confronti dell’ex marito traditore a mezzo stampa.

Tra le richieste esplicitate dalla diva, infatti, ci sarebbe anche quella dei ‘danni morali’ a spese di Ashton, reo di averla traumatizzata nel 2011, cornificandola proprio il giorno del loro anniversario di nozze. Un colpo durissimo che Demi ancora oggi paga con esplicita evidenza, e da monetizzare il prima possibile.

“Demi ne ha passate tante durante gli ultimi due anni e non concederà il divorzio finché Ashton non le avrà dato i soldi che lei pensa gli siano dovuti. Ritiene che lui dovrebbe ricompensarla per la sua infedeltà e per tutto questo terremoto emotivo, nonché per la riabilitazione e lo psicologo di cui ha avuto bisogno dopo la rottura. Lei non avrebbe mai voluto che accadesse tutto questo e pensa di dover essere ricompensata per quello che ha sofferto. Peccato che Ashton sia arrabbiato per aver speso così tanto in spese legali. Non vuole rimborsare Demi perché questo significherebbe perdere metà del suo patrimonio. Vuole solo che il divorzio sia finalizzato e non si trascini ancora”.

Parole di fuoco quelle riportate da una fonte al magazine Grazia, per un’infinita battaglia processuale che davvero non vuole arrivare ad un punto d’incontro. Perché se da una parte c’è una donna ‘arrabbiata’ che cerca vendetta, dall’altra c’è un uomo che ha da tempo voltato pagina, tanto da voler ricominciare una nuova vita con un’altra compagna. Ovvero Mila Kunis. Chi vincerà la sfida, tra i due duellanti, è difficile a dirsi. Ma certo è che dopo due anni sarebbe anche logico farla finita, una volta per tutte, costi quel che costi.

Fonte: BelfastTelegraph

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Vip Leggi tutto