Emma Watson è la protagonista della copertina del numero di giugno-luglio del magazine W. L’attrice 23enne, protagonista di The Bling Ring, il nuovo film di Sofia Coppola presentato al Festival di Cannes 2013, ha raccontato alcuni dettagli inediti di sè. La Watson, che attualmente sta studiando Letteratura Inglese alla Brown University in Rhode Island, ha svelato che quando aveva 13 anni riteneva stupido baciare i bambini e raccontarlo come facevano le sue amichette. L’attrice, scoperta grazie al film Harry Potter, ha inoltre raccontato che il suo primo bacio non è stato sul set cinematografico:

Fortunatamente, no. Sono sempre stata affascinata da Elizabeth Taylor, ed ho letto che ha dato il suo primo bacio sul set, cosa che in verità mi ha resa triste. Hai bisogno di fare le esperienze normali a modo tuo. Non ho mai voluto crescere troppo in fretta: volevo indossare il reggiseno sportivo fino a 22 anni. Essere sexy non mi ha mai presa. Non ho nemmeno una gran fretta di essere vista come donna.

Watson ha quindi svelato che ha fatto fatica ad ammettere a se stessa di essere diventata un personaggio popolare e famoso in tutto il mondo:

Ignorare la fama era la mia ribellione, in un certo modo. Insistevo nell’essere normale e fare cose normali. Probabilmente non era consigliabile andare all’Università in America e stare in camera con completi sconosciuti. E probabilmente non era saggio condividere il bagno con otto persone in un dormitorio comune. Guardando indietro, è stato da pazzi.

Infine, la confessione della sua cotta cinematografica, un po’ sorprendente data l’età dell’attrice:

La mia cotta cinematografica è più o meno la stessa di quando avevo 12 anni: Kevin Costner. L’ho incontrato in un ascensore l’altro giorno e non riuscivo a parlare. Lui ha detto ciao, perchè è adorabile, e io non riuscivo a rispondere nulla.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto