Sono anni che lo si dipinge come in fin di vita. Nel settembre del 2012 venne etichettato persino come eroinomane, un mese fa fu beccato in versione barbone a Londra, mentre da pochi giorni sarebbe andato a vivere con un altro stinco di santo come Pete Doherty. Da quando il rumor è rimbalzato in rete, i bookmakers britannici sono impazziti, pronosticando una sua morte a quote davvero irrisorie.

D’altronde in questi ultimi 20 anni Macaulay Culkin si è davvero impegnato a combinarne di tutti i colori. Da bambino prodigio e milionario ad autentico caso umano, tanto dall’aver nuovamente fatto centro sui tabloid scandalistici d’America. A detta del National Enquirer, ad esempio, Macaulay fumerebbe talmente tante sigarette, circa 60 al giorno, da rischiare seriamente il cancro.

Arrestato nel 2004 perché beccato con la marijuana, fattaccio che gli costò 3 anni di libertà vigilata, Culkin vive di fatto con quanto rimasto della sua carriera ormai passata. Film girati negli ultimi anni? Praticamente nessuno. Pubblicità strappate? Zero. Completamente disoccupato, il 32 enne Macaulay si starebbe lentamente spegnendo, tanto dall’aver messo in serio pericolo la propria vita. Fumando così tante sigarette, l’indimenticabile Kevin di Mamma ho Perso l’Aereo avrebbe circa il 30% in più di possibilità di beccarsi un cancro ai polmoni rispetto ai non fumatori. Se a questo aggiungiamo il cognac, le birre e le bevande energetiche, altro suo vizio, il drammatico quadro sarebbe completo.

Tornato single da poco più di un anno, a causa dell’addio di Mila Kunis, Macaulay Culkin avrebbe quindi messo un freno alle droghe per poi cadere nel tunnel di un’altra dipendenza assai dannosa. Quella del fumo. Preso in quantità industriali e portatore sano di problematiche. Ma a lui, dei presunti allarmi lanciati dai medici di turno, fregherebbe poco o nulla. Per la gioia dei bookmakers che continuano a raccogliere scommesse sulla sua pelle…

Fonte: DailyMail

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Gossip Straniero Leggi tutto