Continua a tenere banco il “caso Morgan-Sanremo“, riammesso a Sanremo e pronto ad andare in onda questa sera in una puntata speciale di Porta a Porta, con il cantautore che probabilmente fare pubbliche scuse. Nel frattempo, anche Gianluca Grignani, che in passato ha avuto problemi di droga, ha detto la sua, rispondendo ad un’intervista di Maria Latella, che andrà in onda domani sera su Sky, canale 125, alle ore 23.

Queste le sue parole: “Quello che ha detto Morgan e’ sbagliato. La droga cancella la tua identita’. Un artista dovrebbe dire agli altri che non porta a nulla. Ma lo stanno attaccando in maniera assurda, e’ troppo debole rispetto a tanta informazione e a tante parole nei suoi confronti.” ”C’e’ troppa ipocrisia nel dire a Morgan di non andare a Sanremo, molte persone che hanno fatto queste dichiarazioni e che io conosco stanno facendo tuttora uso di droga.” ”Certamente Morgan – continua Gianluca Grignani – voleva far scalpore, le sue parole sono state travisate ed ingigantite dal giornalista. Poi si ci e’ messo anche il Festival di Sanremo approfittando di tutta questa pubblicita’. Tutto in un bel calderone.” ”Che opinione ha del fatto che Morgan a Sanremo non lo fanno andare, ma in altre trasmissioni si’?” ”Uno preclude l’altro, se va a Sanremo non dovrebbe essere invitato nelle altre trasmissioni della RAI. Altrimenti gli altri usufruiranno di tutto cio’ di cui Sanremo non potrebbe servirsi, avendo la prima testimonianza di Morgan. E’ tutta una questione di interessi”. ”Il successo e’ la piu’ grande invenzione dell’uomo, quando ti travolge dietro il sipario e’ tutta un’altra cosa. Io cerco solo di fare l’artista senza offendere il pubblico e senza umiliarmi troppo”.

Parole estremamente sagge e condivisibili, non trovate? E soprattutto, cosa ne pensate della riammissione lampo di Morgan al Festival, annunciata da Tvblog?

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto