Il caso Morgan continua. Dopo la sua dichiarazione sull’uso della cocaina, Morgan era stato escluso dal Festival di Sanremo (sebbene non ci sia nessuna regola a riguardo). Poi ha smentito, poi ha confessato dicendo che la prendeva, ora non più, ora si sta disintossicando, ha chiesto scusa a tutti e ha deciso di partecipare a Porta a Porta (stasera 4 febbraio) dove chiederà perdono all’Italia davanti a Bruno Vespa. E forse, se le scuse saranno sincere e sentite, potrà essere riammesso sul Palco Floreale.

Alessandra Mussolini intanto ha avuto la brillante idea di chiedere l’esame anti-droga a tutti i cantanti. Ma ve lo immaginate il trambusto? Perché non farlo ai politici che ci governano e che fanno le leggi? I cantanti cantano, da tempo immemore sono “schizzati e trasgressivi”… Mi preoccuperei di più di chi sta al Parlamento piuttosto che a Sanremo.

Giustamente qualche lettore di Tvblog ha anche sostenuto che “a questo punto non si dovrebbe più far lavorare né Amy Winehouse né Kate Moss”… (né altre centinaia di persone, aggiungo io)…

Voi cosa ne pensate?

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Cantanti Leggi tutto