Lindsay Lohan in rehab: entra ed esce nel giro di un giorno

Ma le persone che le stanno vicino sono stufe delle sue intemperanze da diva

Lindsay Lohan

Il 2 maggio era il giorno fissato per l’ingresso di Lindsay Lohan in una clinica di disintossicazione. 90 giorni in rehab: lo aveva stabilito un giudice e l’attrice 26enne era stata costretta ad accettare pur di evitare di finire dietro le sbarre. Trattandosi di Lilo, ieri le cose non sono andate com’erano in programma e, dopo aver effettuato il check-in in una struttura californiana, la diva ha imboccato la via dell’uscita senza addurre troppe spiegazioni.

Una fonte di Us Weekly ha provato a spiegare la decisione di Lindsay con queste parole:

La clinica non le sembrava adatta. C’erano paparazzi ovunque e non si sentiva al sicuro. Nessuno di quelli che le sta vicino è felice di questa scelta. Pensano che non si stia comportando in maniera molto intelligente.

Allo stato attuale, l’attrice sta violando l’accordo raggiunto con il giudice che si occupava del suo caso. Gira voce che Lindsay sia stata avvistata all’aeroporto di Los Angeles, probabilmente con l’intenzione di imbarcarsi su un volo diretto a New York. Qualora l’indiscrezione trovasse conferma, il pubblico ministero non esiterebbe un attimo a diffondere un mandato di arresto per l’ex bambina prodigio di Hollywood.

Papà Michael, un uomo con diversi problemi legali e che sembra guadagnarsi da vivere speculando sull’esistenza della figlia, ha commentato gli sviluppi delle ultime ore con una breve dichiarazione:

Se è andata veramente così mi hanno detto che verrà arrestata a New York e la cauzione sarà innalzata a 100mila dollari.

Per una volta, anche lui potrebbe aver ragione.

Via | Us Magazine

I Video di Gossip Blog

Ultime notizie su Lindsay Lohan

Tutto su Lindsay Lohan →