Contrordine. Sembrava che fossero arrivati ad un accordo, che l’attesa firma fosse finalmente giunta a destinazione. Ma così non è stato. Perché l’annunciata fumata bianca tra Demi Moore e Ashton Kutcher si è tramutata in una fumata nera, nerissima. I due attori non sono infatti riusciti a raggiungere un accordo in relazione alla richiesta di divorzio sbandierata da Demi solo 7 giorni fa, ovvero 16 mesi dopo l’addio.

A spingere i due verso una vera e propria guerra, neanche a dirlo, i soldi. Perché la Moore vorrebbe gli alimenti dall’ex marito traditore. Una mossa a sorpresa ma ben ponderata, perché a trarre giovamento economico dal matrimonio, ovviamente, è stato solo e soltanto Kutcher, diventato celebre negli anni proprio grazie alla moglie più anziana, e in questi anni più produttrice che attrice. A differenza di Ashton, riuscito a racimolare decine e decine di milioni di dollari (c’è chi dice almeno 100), grazie a cinema e tv,.

“Entrambi vogliono ottenere tutto ciò che possono. Sarà una battaglia piuttosto dura. Le negoziazioni non riuscivano a concludersi e Demi si è stancata. Non sono riusciti a trovare un compromesso su tantissime cose. Per ora Demi non ha raccontato nulla di ciò che è successo, ma c’è chi pensa che potrebbe utilizzare informazioni su eventuali legami di Ashton con altre donne. D’altro canto se le cose si inaspriranno Ashton potrebbe offrire prove sul comportamento sempre più deviante dell’ex”.

Fino ad oggi clamorosamente silente sul tradimento choc che portò alla fine del suo matrimonio, la Moore potrebbe quindi preso esplodere, mettendo in piazza le corna ripetute del giovane maritino. Ad avere il coltello dalla parte del manico, in conclusione, sarebbe proprio Demi, tutt’altro che intenzionata a chiudere un occhio nei confronti di Ashton, spinto al ‘divorzio’ anche dall’attuale compagna Mila Kunis, che già starebbe progettando nozze future.

Trovandosi tra l’incudine e il martello, Kutcher deve quindi prendere una decisione. Pagare gli alimenti all’ex moglie milionaria, o continuare a tirare la corda. Con la consapevolezza che se questa si dovesse spezzare, potrebbero essere dolori. Per lui, ma anche se non soprattutto per la sua carriera d’attore.

Fonte: RadarOnline

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Hollywood Leggi tutto