Sarah Jessica Parker dice addio ai tacchi alti: mi hanno distrutto i piedi

Piedi distrutti ed irriconoscibili. Sarah Jessica Parker dichiara guerra ai tacchi alti. Basta Manolo Blahnik e Jimmy Choo?

Se non ci fosse stata la Carrie Bradshaw di Sex and the City, che fine avrebbe fatto Sarah Jessica Parker? Ovviamente non lo scopriremo mai, ma certo è che i suoi piedi ne avrebbero tratto giovamento. La leggendaria attrice, oggi 47enne, ha infatti confessato le complicazioni legate ai tacchi alti, da lei ostentati non solo in tv ma anche nella vita di tutti i giorni.

Ossessionata dalle Manolo Blahnik e dalle Jimmy Choo, la Jessica Parker che avrebbe dato un braccio per un paio di scarpe nell'indimenticata serie si ritrova quest'oggi a doversi 'leccare' le ferite. Perché quei tacchi da mille e una notte, dopo anni ed anni di utilizzo, le hanno ovviamente massacrato i piedi.

"Correvo letteralmente con i tacchi. Lavoravo 18 ore al giorno e non li toglievo mai. Indossavo belle scarpe, alcune fatte meglio di altre, e non mi lamentavo mai". "Poi sono andata da un podologo e mi ha detto: "i tuoi piedi fanno cose che non dovrebbero poter fare. Quest'osso che sporge in questo punto, lo hai creato tu. Non dovrebbe essere qui".

Sbattuta in faccia l'amara realtà, e dopo una rovinosa caduta sul set del film 'I Don't Know How She Does it", l'attrice ha così dovuto salutare le centinaia di paia di scarpe che con gelosia da anni colleziona in casa, proprio a causa di quei tacchi, da ostentare ormai solo e soltanto sui red carpet. Come confessato dalla stessa Parker a 'The Edit':

"E' triste perché i piedi mi hanno portata dappertutto, ma alla fine hanno detto: 'sai cosa? Siamo davvero stanchi, ti puoi fermare e non metterci più quelle scarpe?'".

Detto, fatto. Che ballerine siano.

  • shares
  • Mail