Billie Joe Armstrong dei Green Day: “Bevevo fino allo svenimento”

L’intervista su Rolling Stone: “Non sapevo mai dove sarei andato a finire al termine della serata”

Per Billie Joe Armstrong è arrivato il momento dei bilanci dopo un fine 2012 che definire turbolento è a dir poco riduttivo. Il cantante dei Green Day ha trascorso gli ultimi mesi dell’anno passato in una clinica di disintossicazione dopo la sfuriata avvenuta sul palco del iHeartRadio Festival di Las Vegas.

In quell’occasione si scagliò contro gli organizzatori dell’evento colpevoli, a suo giudizio, di aver tagliato l’esibizione della band californiana. Dal palco il frontman lanciò insulti a destra e manca e distrusse la chitarra come fanno tutte le rockstar che perdono il senno.

Intervistato da Rolling Stone, Billie Joe ha ammesso di avere soltanto un vago ricordo di quell’incidente sul palco.

Sono uno che beve fino allo svenimento, ecco cos’è successo quella notte. […] Ricordo piccole cose. La mattina seguente mi sono svegliato e ho chiesto a mia moglie Adrienne: “Quanto male è andata?”. E lei: “Molto male”. Poi ho chiamato il mio manager e lui mi ha detto: “Adesso prendi un aereo, torni ad Oakland e vai in rehab immediatamente“.

Il vizio dell’alcol stava distruggendo la vita – non certa la carriera, visto il successo degli ultimi dischi della band – del cantante 41enne.

Non sapevo dove sarei finito al termine della serata. Mi svegliavo sul divano di una strana casa e non riuscivo a ricordare come ci ero finito. Era il black-out più totale.

Pulito e sobrio, Billie Joe Armstrong è pronto a tornare on the road con gli altri due compari che lo accompagno da 25 anni. Si riprende il 10 marzo da Pomona, in California.

Via | Rolling Stone
Foto | Getty

I Video di Gossip Blog