Sono sempre stato molto goloso, ma in quel periodo non mi contenevo. Sono arrivato a pesare 95 chili.

La confessione di Marco Mengoni al settimanale DiPiù è di quelle che lascia sorpresi. Noto per il suo timbro vocale potente e l’aspetto esile, quasi gracile, il vincitore di Sanremo 2013 ha ammesso di essere stato più volte colpevole del peccato di gola.

L’adolescenza è per tutti un momento molto delicato: fragilità, insicurezze, ansia. Marco ha spiegato di essere ricorso al cibo per consolarsi.

Da adolescente mi sfogavo con la musica e con il cibo. Mangiavo tantissimo, troppo, anche lontano dai pasti. Mi attaccavo specialmente alla nutella, che era la mia consolazione.

È una vicenda che ricorda molto da vicino quella di Tiziano Ferro. Anche il cantante di Latina ha avuto un passato sovrappeso, tanto da aver intitolato il suo secondo disco 111 come i chili raggiunti durante il suo momento più “buio”.

Per entrambi il periodo delle consolazioni è alle spalle. Ferro è una pop-star affermata a livello internazionale, mentre Mengoni ha tantissimi fan e il successo al Festival lo ha fatto entrare nel novero dei cantanti più famosi d’Italia.

Altro che Nutella, qui ci vuole lo spumante!

Via | TM News
Foto | Getty

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Cantanti Leggi tutto