Ornella Vanoni: "La mia cameriera ucraina mi chiese se sapevo come si poteva uccidere Putin"

Ornella Vanoni a Cartabianca parla dello stop ricevuto da Toto Cutugno in Ucraina: "Odiano Putin. La mia cameriera mi chiese se sapevo come si poteva uccidere"

E’ indubbiamente il personaggio del momento e non è un caso che tutti i programmi se la contendano. Ornella Vanoni stupisce ogni volta che appare in tv, tra improvvisazione, ironia e perle inarrivabili.

Un copione rispettato anche a Cartabianca dove la cantante è stata intervistata e interpellata sulle recenti vicende che hanno coinvolto Toto Cutugno, suo compagno d’avventura – nonché vicino di banco - a Ora o mai più.

“Non lo fanno entrare in Ucraina? Ma gli ucraini odiano Putin. Avevo una cameriera ucraina che i primi giorni mi ha detto: ‘signora, lei sa come si può fare a uccidere Putin?’. No, non lo so! Li odiano, se sei amico di Putin non puoi venire in Ucraina”.

A proposito del programma di Raiuno, la Vanoni ha ammesso di aver accettato di partecipare allo show per soldi:

“Non volevo farlo, naturalmente queste cose si farlo per denaro, diciamoci la verità. Poi invece mi sono molto divertita”.
  • shares
  • Mail