Emanuela Tittocchia ricorre alle vie legali: "Uso distorto delle mie parole, sono allibita"

Emanuela Tittocchia è tornata a parlare pubblicamente dopo il caso scoppiato a Mattino Cinque.

A causa delle dichiarazioni rilasciate durante una recente puntata di Mattino Cinque, il programma mattutino di Canale 5 condotto da Federica Panicucci e Federico Vecchi, riguardanti una sua amicizia con un ragazzo di 14 anni, Emanuela Tittocchia è stata subissata da insulti, critiche e da pesantissime insinuazioni.

La tempesta mediatica, ovviamente, si è consumata sui social network dove la Tittocchia, con riferimento al proprio profilo ufficiale Instagram, si è ritrovata costretta a disabilitare i commenti.

Dopo qualche giorno di silenzio, Emanuela Tittocchia si è espressa per la prima volta dopo l'accaduto, dichiarando di aver deciso di ricorrere alle vie legali per tutelare la propria persona.

L'attrice si è lamentata dell'uso distorto che è stato fatto con le sue dichiarazioni e ha ringraziato le persone che hanno preso le sue difese:

Resto tutt'oggi sorpresa e allibita dell'uso distorto che è stato fatto di quello che ho detto. Le mie parole sono state strumentalizzate per fare titoli eclatanti che hanno falsato il significato delle frasi. Ringrazio gli amici e le tante persone che hanno compreso. Un grazie al mio staff e allo studio legale che sta agendo contro le offese e le diffamazioni ricevute.
Il bene e il male stanno negli occhi di chi guarda.

  • shares
  • Mail