Fabrizio Corona senza freni: "Sono un pezzo della storia di questo Paese" (video)

L'imprenditore risponde ad Alessandro Sallusti alla prima di Live - Non è la d'Urso

Nell'intervista esclusiva concessa a Barbara d'Urso nella prima di Live - Non è la d'Urso [clicca per accedere al video], Fabrizio Corona ha risposto con fermezza alle stoccate degli ospiti in studio, contrari alla sua condotta di vita e parzialmente dubbiosi sul percorso di redenzione che sta compiendo. Tra gli invitati all'uno contro tutti in salsa dursiana, anche il direttore de Il Giornale Alessandro Sallusti, che seppur presentato da Corona come suo alleato all'inizio della discussione, non si è sottratto dal criticare l'uomo, che ha più volte ripetuto di essere dotato di una mente brillante che lo ha portato ad imporsi nel mondo dell'imprenditoria:

Tutto 'sto talento, tutta 'sta trasgressione, tutta 'sta rabbia che cosa ha prodotto? Un'impresa con venti dipendenti? Non ci voleva poi così tanto.

Punzecchiato, l'imprenditore siciliano ha colto la palla al balzo per sottolineare quanti ostacoli abbia incontrato nel proprio cammino professionale e personale, che pure lo avrebbe portato a ritagliarsi una pagina sui libri di storia del nostro paese, nonostante da pregiudicato non abbia dalla sua sostegni ed incentivi dalla comunità:

Io riesco attraverso le mie idee e la mia genialità, che è un talento, a costruire delle attività imprenditoriali uniche nel giro di sei mesi. Sono stato colui che ha cambiato la storia del gossip. Mi ritengo, nel mio campo, superiore in quello che ha fatto mio padre nel suo campo. Oggi sono un pezzo della storia di questo paese: fra 30 anni studieranno i libri di storia e io rappresento il passaggio di un'epoca, quella del '94, alle televisioni commerciali fino al cambiamento. Io sono il soggetto di quest'epoca: è vent'anni che giornali ed intellettuali studiano il mio caso.
  • shares
  • +1
  • Mail