Christian De Sica: "Ho fatto piangere Eugenio Scalfari cantandogli le canzoni del ventennio fascista"

Christian De Sica parla dell'amicizia tra Vittorio e il padre del fondatore di Repubblica: "A Scalfari piacevano le canzoni che cantava, soprattutto quelle del ventennio fascista. Pianse quando ascoltò Faccetta Nera e Parlami d'amore Mariù"

A Eugenio Scalfari piacevano le canzoni che cantava mio padre, soprattutto quelle del ventennio fascista”. Lo rivela Christian De Sica, parlando del rapporto d’amicizia tra Vittorio e il fondatore di Repubblica.

Il papà era il direttore del Casinò di Sanremo”, ha raccontato l’attore romano a La Repubblica delle Donne. “Mio padre era un giocatore, perse tutto e andava in giro per Sanremo con le tasche rovesciate. Il padre di Eugenio gli diede il viatico per tornare a Roma. Tra loro rimase un’amicizia”.

Ecco allora il curioso aneddoto riguardante il giornalista:

Lo feci piangere cantando Faccetta nera e Parlami d’amore Mariù. È una cosa assurda”.
  • shares
  • Mail