Uomini e Donne, Lorenzo Riccardi: "Giulia sembra una bambina capricciosa, in Claudia ho ritrovato me stesso al femminile"

Il tronista rivela di essere combattuto tra le due corteggiatrici, che nella scorsa puntata del dating show hanno abbandonato lo studio.

Così come Luigi Mastroianni, anche il tronista Lorenzo Riccardi si è raccontanto ai microfoni di Uomini e Donne Magazine questa settimana. Il giovane sta stringendo sempre di più con la corteggiatrice Claudia, con cui è scattato un bacio, e gran parte del pubblico è certo che sarà lei la sua scelta. Tuttavia, un'altra donna sembra ancora tormentare i pensieri di Riccardi: è Giulia, che insieme a Claudia ha lasciato indignata lo studio nello scorso appuntamento col dating show di Canale 5:

Capisco la reazione di Giulia, ma non posso nascondere che Giulia mi piaccia. Questo non significa che lei sia la mia scelta e lo continuerò a dire. Ho bisogno di conoscere meglio entrambe.

Il tronista ha rivelato di aver bisogno di maggiore tempo per potersi fidare ciecamente delle parole di Giulia, per cui nutre comunque un chiaro e manifesto interesse:

Dopo tutto quello che è stato detto su Giulia, in questo momento ho bisogno di dimostrazioni per fidarmi. Non so se sia realmente interessata a me, perché delle sue rassicurazioni a parole me ne faccio poco. Da una parte sa come prendermi, ma è troppo sicura di essere la scelta e la sua convinzione forse la offusca. Io sono uno che nella vita parla tanto, ma a fatti faccio sempre il doppio.

Più stabile la conoscenza con Claudia, che Lorenzo ritiene in linea col suo modo di affrontare la vita, forse fin troppo:

In Claudia, invece, ho trovato la mia versione al femminile: ha sempre il sorriso stampato in volto, è una brava ragazza, ma devo capire come sarebbe avere al mio fianco una persona così simile a me.

Profondi sono i dubbi che Lorenzo manifesta ai microfoni della rivista, alla quale il tronista affida le proprie riflessioni generali sui giudizi degli opinionisti, di alcune corteggiatrici e dei telespettatori, sicuri della strada che l'uomo prenderà con le sue corteggiatrici:

Quando sono con Giulia mi dimentico di Claudia e quando sono con Claudia mi dimentico di Giulia. È la verità. E voglio dire solo una cosa a chiunque ha delle certezze: smettetela di essere così convinti. Non cerco le liti fuori di qui. Dicono che tra me e Giulia ci sia più attrazione ma non è così. C’è molta chimica, ma la stessa cosa vale con Claudia. Semplicemente, avendo fatto più esterne con nel primo caso mi sento più avanti, so più di lei e c’è maggiore confidenza, ma a sensazioni siamo alla pari.

Difficile, però, fare i conti senza l'oste. Le due corteggiatrici per le quali nutre maggiore interesse hanno infatti abbandonato lo studio: come si comporterà ora il tronista?

Per quanto riguarda Claudia, voglio che torni. Mi sono sentito di uscire dallo studio per inseguirla perché se lo merita. In quel momento ho capito che lei e Giulia sono alla pari. Su di Giulia so solo che sono stanco della sua strafottenza. [...] È una persona che si dedica solo a sé stessa e non pensa a me. Mi sembra una bambina capricciosa.

Lorenzo Riccardi ha concluso l'intervista rivelando che cosa si aspetta dalle prossime puntate della trasmissione, ricordando anche il suo trascorso da corteggiatore rifiutato:

Non so cosa faranno le mie corteggiatrici, ma per quanto mi riguarda io sarò semplicemente me stesso. Ci sarà sempre una ragazza ferita e una contenta. Io non voglio bloccarmi nel vivere certi momenti per la mia preoccupazione che qualcuna possa restarci male. Metterei a rischio il mio percorso e non arriverei da nessuna parte. E poi, da corteggiatore non scelto sa cosa le dico? Se si riceve una porta in faccia significa semplicemente che doveva andare a finire così.
  • shares
  • +1
  • Mail