Daniela del Secco d'Aragona torna ad attaccare Patrizia de Blanck: "Farebbe meglio a tacere"

La marchesa (per identificazione personale) contro tutti: I miei legali hanno già iniziato il loro lavoro.

E' una vicenda che sta facendo parlare più di tutto il cast del Grande Fratello VIP messo insieme, se poi aggiungiamo il dettaglio che a far più notizia è un'eliminata dal reality show di canale5, tutto assume i contorni del paradossale. Parliamo della Marchesa per identificazione personale Daniela del Secco d'Aragona che, assediata dalle polemiche e dai detrattori che sostengono una falsa identità nobiliare, porta avanti a testa alta il suo titolo a suon di liti trash e per nulla regali con le sue principali nemiche: Maria Monsé e Patrizia de Blanck.

Proprio con quest'ultima, la faida è tutt'altro che chiusa. Un match aperto nei salotti, culminato con lo scontro all'interno della casa ed ora in fase di prosecuzione fuori dalla porta rossa: "Patrizia De Blanck farebbe meglio a tacere" sbotta la Marchesa dalle pagine di Chi: "Visto che lei non è nobile. La nonna era contessa, non lei, e il titolo non è trasferibile". 

Ne ha anche per il giornalista e Direttore di Nuovo e Nuovo TV, Riccardo Signoretti, anche lui fra coloro che dubitano fortemente delle origini di Daniela del Secco d'Aragona: "Lo consideravo un amico, ma appena ha potuto ha detto la qualunque".  

A Domenica Live, campo di processo per la vicenda, Barbara d'Urso è voluta intervenire difendendo senza paura una delle sue 'adorate' opinioniste:

Barbara d’Urso, che io sappia, mi ha sempre difesa e ha sempre preso e distanze da quanto veniva detto nei suoi programmi.

E i suoi nemici se la dovranno vedere con gli uffici legali:

A me quanto detto in mia assenza non tange relativamente, ma non posso accettare che due persone della mia famiglia (la figlia e il genero, ndr) si siano sentite male per quello che hanno dovuto sentire. I miei legali hanno già iniziato il loro lavoro.

Si prospettano tempi molto duri!

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail