Carlo Conti: "Il lavoro non è più una priorità, prima vengono mio figlio e mia moglie"

Il conduttore ha spiegato che la scomparsa dell'amico Fabrizio Frizzi ha pesato sulla scelta di stravolgere le sue priorità

Intervistato dalla rivista Diva e Donna, Carlo Conti è tornato a parlare della perdita di Fabrizio Frizzi, scomparso lo scorso 26 marzo. In particolare il conduttore di Tale e quale show (attualmente in onda ogni venerdì sera su Rai1) ha spiegato di aver deciso, anche dopo la scomparsa dell'amico, di mettere in secondo piano la carriera:

In realtà avevo già cominciato a fare alcune considerazioni quando mi sono sposato e quando è natio mio figlio. Ogni volta che c'è qualche cambiamento viene spontaneo evolvere, maturare e vivere la vita in maniera diversa stravolgendo le priorità.

Conti ha proseguito il discorso facendo notare che se "prima c'era Carlo e il lavoro", "oggi c'è mio figlio, mia moglie (Francesca Vaccaro, ndr), Carlo e poi il lavoro".

Un ribaltamento delle priorità che sembra essere stato messo in atto anche dall'amica Antonella Clerici, che da questa stagione ha scelto di non condurre più La Prova del cuoco, limitando il suo impegno alle prime serate:

Ne abbiamo parlato parecchio. La morte di Fabrizio ci ha segnato. Anche io ho rallentato molto, sto lavorando meno: non faccio più L'Eredità che adesso conduce Flavio Insinna.

Infine, a proposito della lunga amicizia che lo lega a Giorgio Panariello, scelto come giurato di Tale e quale show insieme all'altra new entry Vincenzo Salemme e alla confermatissima Loretta Goggi:

La mia amicizia con Giorgio risale al lontano 1984, ci incontrammo a Firenze e, insieme anche a Leonardo Pieraccioni, abbiamo fatto tantissime cose, a partire dal primo spettacolo chiamato Vernice Fresca; la nostra amicizia è rimasta sempre salda, tanto che ancora facciamo spettacoli insieme e ci divertiamo come il primo giorno.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 52 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail