Gf Vip 3, Enrico Silvestrin risponde alle accuse di omofobia: "Non sono omofobo" (video)

L'attore si difende e chiarisce la frase detta durante una diretta su Instagram.

L'attore e conduttore Enrico Silvestrin risponde alle accuse di omofobia scoppiate poco prima dell'inizio della sua avventura nella terza edizione del Grande Fratello Vip (quì il liveblogging) nate in seguito ad una diretta insieme ad un amico pubblicato sul suo profilo Instagram. Nel video Silvestrin dice frasi apparse offensive nei confronti degli omosessuali.

Durante la seconda puntata del reality show di Canale 5 l'argomento è stato affrontato. Sono state mostrate le immagini del video in cui l'attore dice: "Con quei cani pensano che sei ricchi*ne, perché se sei uomo ed hai quei cani sei per forza ricc**ne". Una volta rientrati in studio, Alfonso Signorini ha chiesto chiarimenti sull'accaduto.

Silvestrin prende parola e precisa:

Nel momento in cui cerchi l'omofobia e la trovi da me, è il momento in cui fai esistere l'omofobia inutilmente. Io non sono omofobo, posso aver detto una cosa idiota. Non mi ritengo una persona ignorante, l'omofobia è un'altra cosa.

A quel punto interviene Ivan Cattaneo:

Questo modo di parlare da chiacchiera da bar è insito nell'Italia. Anche se lo hai detto per gioco, ferisce le persone e fa male alle persone. Sta a significare una modalità di pensiero che è negativa.

La vicenda si era momentaneamente chiusa con un chiarimento, ma circa 20 minuti dopo la fine della prima conversazione, l'attore è rimasto visibilmente provato dalla situazione creata e si sfoga in un pianto pensando a come avrebbero potuto reagire i suoi familiari di fronte alle accuse di omofobia a lui rivolte:

Ho un figlio fuori, una famiglia e una fidanzata. Sono stati fatti dei processi sommari, ho trovato brutto l'accanimento in contumacia. Vorrei poterla risolvere ma non sono nelle condizioni di risolverla, non so come difendermi. Mi spiace per l'offesa che ho creato sulla mia famiglia.

Con la voce rotta torna a ribadire:

Mi spiace perché non sono un omofobo, mi spiace perché l'omofobia è una cosa molto grave, mi spiace perchè molti gli omosessuali hannoperso tempo a darmi dell'omofobo quando potrebbero stigmatizzare l'omofobia laddove esiste. Ho fatto una cosa per cui ho chiesto scusa.

Da studio, Ilary Blasi e Alfonso Signorini hanno rassicurato il concorrente affermando che il pubblico lo ha salvato dall'eliminazione poiché si è reso conto dello sbaglio.

  • shares
  • +1
  • Mail