Grande Fratello 15, Luigi Favoloso: "Mi scuso per la maglia indossata nella casa"

Le dichiarazioni dell'ex gieffino a proposito dell'azione che lo ha portato alla squalifica, della sua travagliata situazione con Nina Moric e sul caso di bullismo ai danni di Aida Nizar.

luigi-favoloso.png

Espulso dal Grande Fratello poche settimane fa, Luigi Favoloso probabilmente si è reso conto del danno combinato con la maglia indossata per protesta all'interno della casa del reality show di canale5, mentre le telecamere non erano accese. Per questo, pare proprio che il giovane ragazzo si sia assunto le sue responsabilità, così sembra dalle dichiarazioni rilasciate durante la trasmissione Ultime dalla casa, in cui si è voluto giustificare, aggiungendo che lui si è già scusato con la produzione del GF, oltre che con Barbara d'Urso e con le persone che sono state prese in causa.

Queste le sue parole:

È stata una cosa sbagliatissima e ho accettato la squalifica nel migliore dei modi perché me la sono meritata. Il mio è stato quasi come un ricatto alla produzione. Avevo detto che se non mi avessero dato le sigarette, mi sarei svegliato con quella maglietta alle 10 del mattino. Un gesto brutto e sbagliato. Mi sono scusato con la produzione, con Barbara e con le persone coinvolte in questa storia.

Quella di Favoloso è una situazione delicata su più fronti, soprattutto quello sentimentale. Anche se per ora non ci sono segnali di ripresa decisa nel rapporto tra lui e Nina Moric, eppur si muove qualcosa:

Ci stiamo vedendo, stiamo provando a capire se ci sono i presupposti. Per me ci sono perché io sono innamorato di lei, forse più di prima, e mi auguro che tutto vada bene. Ci sono cose che la bloccano e piccole cose che bloccano me. Lunedì finisce il Grande Fratello e si torna alla normalità, avremo più tempo da dedicarci. Il matrimonio? Sono ancora convinto di quello che ho detto o mi sposo entro il 2018 o è finita - dice - La battuta sul purosangue e i pony non era rivolta a me, mi spiace che molti abbiano frainteso. Io ero il fantino, il purosangue era lei e i pony erano le ragazze della casa.

Tra i tanti motivi per la quale la sua presenza è stata tanto discussa, c'è anche l'episodio di bullismo legato ad Aida Nizar nel giorno della rissa verbale con Baye Dame (anche lui squalificato). Luigi non vuole sentir parlare di bullismo nei confronti dell'esuberante vip spagnola, con la quale ultimamente avrebbe stretto un legame di amicizia:

Tutte le cose che sono passate sui social network sono sbagliate. Io non ho parlato di ‘acido’ ma ghiaccio contro Aida e la cosa è stata travisata. Non l’ho detto e non l’ho fatto, ma i social mi hanno massacrato e così altre situazioni sono state strumentalizzate. Per me non ho commesso bullismo e non mi sento coinvolto in questa storia del bullismo. Nell’episodio del tiramisù, io mi sono messo davanti al frigorifero, ho mandato tutti a fare la grigliata, le ho fatto prendere quello che voleva dal frigorifero, continuava a toccarmi e ho detto la frase. Ma se gliela faccio adesso lei è contenta.

Parole che potrebbero far tornare a discutere, soprattutto quel pubblico 'social' con cui si è scontrato e che per primo lo ha accusato di non essere un buon concorrente all'interno della casa.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 24 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail