Grande Fratello, guerra aperta tra Simone e Luigi: "Senza Patrizia non ha più cartucce. E' solo un numero qua dentro"

Al Grande Fratello è scontro totale tra Simone Coccia e Luigi Favoloso. "Se esce deve risolvere la situazione con Patrizia e la sua ex. Qua dentro non è più un concorrente, ma un numero"


Nella casa del Grande Fratello è guerra aperta tra Simone Coccia e Luigi Favoloso. I due sono ai ferri corti da giovedì notte quando secondo indiscrezioni (non c’era la diretta televisiva) sarebbero stati protagonisti di un acceso scontro verbale.

A diverse ore di distanza, il compagno di Stefania Pezzopane ha confermato ad Alberto la situazione di tensione in atto:


Non mi saluta, ma che ca**o me ne fotte. Non me ne fotte proprio. Lunedì sera che racconta? Deve solo sperare di non uscire. Se non esce fa la figura di merda, se esce la fa doppia. Se lui esce deve andare a risolvere i problemi con la ex (Nina Moric, ndr) e con Patrizia”.



coccia.jpg


Simone parla quindi dell’immagine negativa che alcuni concorrenti si starebbero costruendo nel corso del reality.


“Luigi che immagine c’ha? La gente si ricorderà. Non c’ha cartucce, l’unico elemento era questa amicizia particolare con Patrizia. Prima in trasmissione facevano vedere i suoi momenti con Patrizia, ora che fanno vedere? Ora qua dentro è un numero, non un concorrente. Qual è l’ultimo colpo che può tentare? E’ gettare merda contro le persone in nomination con lui per risollevare la sua immagine”.



Ma se Simone accusa Favoloso, anche quest’ultimo si dà da fare, sparlando di Coccia in camera in compagnia di Veronica e Lucia: “E’ riuscito ad uscire pulito e simpatico dalla vicenda dei messaggi notturni inviati a Lucia Bramieri. Se capitava a me mi vergognavo!”.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 120 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail