Amici 17, Alessandra Celentano: "Non illudo i ragazzi, faccio il loro bene"

Alessandra Celentano risponde alla critiche sulla sua visione della danza

Nel corso della prima puntata del serale di Amici 17, Alessandra Celentano è stata duramente attaccata dalla commissione esterna (in particolare da Heather Parisi) per aver messo in discussione fortemente le doti come artista di Lauren Celentano che, a suo dire, non ha il fisico adatto per poter ballare ad alti livelli. La severissima insegnante, però, non è, per nulla, ritornata sui propri passi ma ha rincarato la dose, convinta di essere sulla strada giusta per non illudere i ragazzi nella scelta della professione futura:

Per danzare ci vuole un certo fisico. Il ballerino lavora con il corpo, se sono in sovrappeso faccio un salto e rischio di farmi male. Se un ragazzo vuole giocare a basket a livello agonistico ma è alto un metro e sessanta non può farlo. È un discorso semplice, non viene capito.

La professoressa di danza classica si scaglia, dalle pagine del settimanale Oggi, contro tutti quei colleghi, come Garrison e Bill Goodson che, forse, hanno parametri di valutazione assai diversi che non tengono conto di quei canoni estetici riconosciuti universalmente:

Purtroppo viviamo in un mondo di buonisti. È facile dire ‘sei un grande ballerino’ e avere l’applauso dal pubblico. Io invece faccio il bene dei ragazzi, non li illudo. E non ho mai sbagliato: gli allievi in cui ho creduto ora lavorano per grandi compagnie. Gli altri no.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail