Marilyn Manson vs. Justin Bieber: 'è un pezzo di me**a'

Marilyn Manson non le manda a dire a Justin Bieber, fatto a pezzi in un'intervista.

performs onstage during 102.7 KIIS FM's Jingle Ball 2016 presented by Capital One at Staples Center on December 2, 2016 in Los Angeles, California.

Justin Bieber ha fatto infuriare Marilyn Manson. Il cantante canadese ha indossato in quasi tutti i concerti del suo ultimo tour una t-shirt con la faccia di Manson, esplicitando un'apparente stima nei suoi confronti. Peccato che quando i due si sono trovati face-to-face, come dichiarato da Marilyn, Bieber l'abbia fatta fuori dal vaso. Scatenando la furia del Reverendo.

"La prima volta che l'ho incontrato aveva ancora addosso la maglietta con la mia faccia". "E mi ha detto: 'Ti ho fatto tornare famoso'. Brutta mossa. E' stato un vero pezzo di merda a dirmelo con quell'arroganza. Faceva tanto il compagnone, tipo 'hey fratello', e mi toccava mentre mi parlava. Io ero tipo: 'Vola basso. Mi arrivi al cazzo. Ok? Quindi stai buono'". "Il giorno dopo gli ho detto che sarei venuto al suo soundcheck allo Staples Center per fare 'Beautiful People', e lui ci ha creduto, perché è così stupido...".

Via Consequence of Sound sono partite delle autentiche bordate, con Manson furioso e persino indifferente al discorso 'diritti di sfruttamento' legati alla maglietta. Bieber e il suo staff, infatti, non hanno chiesto alcun permesso prima di commercializzare la t-shirt, alla modica cifra di 200 dollari, con Marilyn talmente infastidito dall'arroganza di Justin dall'aver platealmente sorvolato l'argomento.

Fonte: AceShoWBiz

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 38 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA&LIFESTYLE DI BLOGO