Janet Jackson, Wissam Al Mana la faceva sentire prigioniera in casa

Wissam Al Mana ha abusato verbalmente di Janet Jackson. Parola di Randy.

US singer Janet Jackson performs during the Dubai World Cup horse racing event on March 26, 2016 at the Meydan racecourse in the United Arab Emirate of Dubai. Janet Jackson returned to the stage after a four-month hiatus for mysterious health reasons, bringing her energetic dance show to Dubai.  / AFP / KARIM SAHIB        (Photo credit should read KARIM SAHIB/AFP/Getty Images)

Mamma single dopo la nascita di Eissa Al Mana e il clamoroso divorzio da Wissam Al Mana, Janet Jackson si è trincerata dietro un muro di silenzio dopo la rottura con l'imprenditore del Quatar. A parlare per lei, nelle ultime ore, il fratello Randy Jackson, secondo cui Wissam avrebbe abusato verbalmente della popstar.

Via People, Randy ha parlato di una situazione incandescente, in casa Al Mana, con l'uomo particolarmente opprimente nei confronti della cantante, tanto da farla sentire 'prigioniera in casa propria'. Non contento, Wissam, denuncia Jackson, avrebbe più volte chiamato 'bit*h' sua moglie, in quel momento incinta, abusando di lei.

Janet avrebbe sofferto molto, prima e dopo il divorzio, tanto da non rivelare dettagli e non rilasciare interviste 'scandalo'. Wissam e la Jackson hanno dovuto mantenere vivo il rapporto anche dopo la separazione per il bene del piccolo Eissa, con l'uomo, fa sapere Randy, che starebbe ancora sfiancando la sorella.

'Non lo dico per rabbia o per vendetta. Non ci piace lavare i nostri panni in pubblico, ma a volte la trasparenza aiuta. Il diavolo prospera nelle tenebre. La sto solo sostenendo pubblicamente'.

Un rappresentante per Wissam Al Mana non ha voluto commentare le parole di Randy.

Fonte: AceShowbiz

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA&LIFESTYLE DI BLOGO