Vittorio Sgarbi e il caso Salvini-Isoardi: "Lei si è vendicata per il suo incontro in discoteca con Ahlam El Brinis"

L'articolo del critico d'arte pubblicato su Chi.

vittorio-sgarbi.jpg

Matteo Salvini, uno dei leader della scena politica italiana, segretario della Lega Nord, come sappiamo, sta vivendo una relazione con la conduttrice Elisa Isoardi. Pochissimo tempo fa, però, la conduttrice Rai è stata paparazzata in compagnia di un avvocato romano a Ibiza durante un bacio decisamente passionale.

Salvini, commentando l'accaduto, ha dichiarato di essere ancora fidanzato felicemente con la Isoardi, criticando aspramente i giornalisti di gossip che si sono occupati del fatto.

Anche Vittorio Sgarbi, a posteriori, se n'è occupato, regalandoci un'accurata analisi antropologica di questa vicenda degna di una puntata di Beautiful.

Il critico d'arte, direttamente dalle pagine del settimanale Chi, ha esordito, dichiarando che essere cornuti al Nord è decisamente diverso rispetto a possedere le corna al Sud. Ecco i motivi:

Dobbiamo dire che ci sono corna e corna: le corna al Nord sono un’altra cosa delle corna al Sud. Essere cornuti in Padania è diverso da essere cornuti in Sicilia, e già questa rappresenta un’attenuante. Alla situazione di disagio si risponde in modo diverso. Ma il comandante in capo della Lega Nord non può tradire le sue origini, la sua fede e il suo credo, che si fondano sulla superiorità antropologica e civile del Nord rispetto al Sud, per comportarsi come un cornuto primario di Corleone. Ed è proprio qui la sostanza: se si è superiori bisogna anche fare i superiori, apparire tali, non si può cedere all’ira, a gesti inconsulti e neanche manifestare insofferenza. Le corna al Nord vanno portate con dignità e consapevolezza.

Entrando nel merito della vicenda, quindi, Vittorio Sgarbi afferma, praticamente con certezza, che la Isoardi ha messo in atto una vendetta meticolosa nei riguardi di Salvini a causa del suo incontro ravvicinato con la modella italo-marocchina Ahlam El Brinis (ex concorrente di Miss Italia), avvenuto in una discoteca in Veneto:

Però mi son chiesto: così ingenua la Elisa? Così distratta da non poter amoreggiare in segreto? La sua mi è sembrata, invece, una dichiarazione di guerra, una sceneggiatura concepita nel dettaglio. Le donne non sempre agiscono per istinto, ma conoscono meglio dei maschi il sapore della vendetta. Perché tanta crudeltà? Ma senza dubbio perché l’incontro con la marocchina Ahlam El Brinis in una discoteca aveva avuto un seguito privato anche se probabilmente non compiuto. La Isoardi, come ogni donna, ha pensato il peggio, non limitando l’interesse di Matteo a una forma di pura ammirazione e ha coltivato il legittimo sospetto. Poi, nel dubbio, si è vendicata. Che Salvini l’abbia fatto o non l’abbia fatto, la lezione c’è stata.

Sgarbi conclude con le seguenti affermazioni stando alle quali Salvini avrebbe imparato sicuramente la lezione, motivando, quindi, anche il suo perdono al tradimento della sua compagna:

Nella interpretazione corrente si potrà dire che Matteo ha perdonato Elisa per la forza dell’amore; in quella più probabile, che ha capito la lezione e che nel suo futuro ci saranno meno marocchine, come dovrebbe suggerirgli anche la fede leghista. Ma l’uomo è debole. E lo fu anche il buon Matteo.

Grazie Vittorio.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 293 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA&LIFESTYLE DI BLOGO