Lino Guanciale fidanzato da sei anni: "Non penso al matrimonio, ma mi piacerebbe un giorno diventare papà"

Lino Guanciale, in una lunga intervista a Intimità, parla anche del suo amore con la collega Antonietta Bello.

lino_guanciale.jpg

Si è appena conclusa la fiction di Raiuno L'Allieva che ha visto protagonista, tra gli altri, Lino Guanciale nei panni del dottor Claudio Conforti. La donna sta vivendo un periodo professionale e personale d'oro, come racconta in una lunga intervista al settimanale Intimità. L'attore è fidanzatissimo da sei anni con una collega, della quale dice:

La mia compagna fa anche lei l’attrice, si chiama Antonietta Bello. La cosa che dà equilibrio alla nostra coppia è il fatto che ognuno di noi percorra la propria strada, autonomamente, ci incontriamo qua e là, facciamo a volte delle cose insieme, ma sostanzialmente camminiamo ognuno con le proprie gambe. Prima ancora di ogni forma d’amore e di affetto ho stimato moltissimo Antonietta come artista, confesso che sono un suo grande ammiratore.

A differenza di quanto si possa pensare, non è stato galeotto né il set né il teatro:

Né l’uno né l’altro, galeotta è stata un’aula universitaria. Tenevo infatti un corso di teatro all’Università di Venezia che lei frequentava. Lì ci siamo conosciuti, ma in quell’occasione non è successo nulla. Successivamente Antonietta però mi ha chiamato perché voleva fare dei provini per entrare in un’importante scuola di recitazione. A quel punto l’ho aiutata, l’ho seguita, le ho dato una mano e da lì, dunque, 6 anni fa, è partito il nostro amore.

Nonostante con Antonietta le cose vadano a gonfie vele, Lino non pensa al matrimonio, al quale sembra anzi 'allergico':

Assolutamente non… ci penso, (ride, ndr). Sono gentile, educato, ma sempre anarchico. No, non sono un ribelle, quelli che si comportano da ribelli smettono di interessarmi dopo due secondi, mi affascina molto di più chi è educato come credo d’essere io, ma che con molta razionalità mette in pratica comportamenti non allineati. Ecco, in questo senso mi ritengo anarchico.

Anche se, precisa, non è contrario al matrimonio in sè come istituzione:

Mio fratello Giorgio si è sposato giusto un mesetto fa e, a essere sincero, credo che per lui e sua moglie sia stata la scelta migliore che potessero fare. Matrimonio vuol dire tante cose. Se questa parola è riempita di contenuti autentici, allora ho assolutamente rispetto per chi sceglie di sposarsi. Se invece ci si sposa perché si ha una certa età, per cui è una scelta diciamo “sociale”, allora no, non sono d’accordo. L’importante, comunque, credo sia vivere insieme nel rispetto delle reciproche autonomie. E in questo sono sulla buona strada, come dicevo anche prima. Adesso Antonietta è nel cast della nuova serie di Braccialetti rossi, poi sta lavorando in teatro con una certa costanza e ha anche un film da girare che va in lavorazione nelle prossime settimane. Non la vedo tantissimo, ma ovviamente non faccio un plissé.

Nonostante non pensi alle nozze, l'attore si immagina padre, anche se non in un futuro troppo vicino, visti i rispettivi impegni professionali suoi e della compagna:

Sì, mi piacerebbe molto diventare papà, ma ora non ci stiamo pensando perché il momento sarebbe completamente sbagliato, abbiamo tante cose da fare. Troppe. Più in là si vedrà….

Chissà cosa ne penserà Antonietta...

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 500 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA&LIFESTYLE DI BLOGO