Sports Illustrated 2016, Ronda Rousey, Ashley Graham e Hailey Clauson sulla copertina del numero speciale

Fra le tre, anche la modella curvy Ashley Graham

Per la prima volta nella sua storia cinquantennale, Sports Illustrated ha commissionato tre diverse copertine per il suo numero speciale, quello - per intenderci - solitamente usato per attirare i lettori meno attenti con immagini di donnine in abiti discinti.

Ciascuna delle tre modelle scelte rappresenta un tipo diverso di femminilità: Ronda Rousey, che ha posato per il fotografo coperta soltanto da bodypaint, è una possente lottatrice di arti marziali miste; Ashley Graham ha forme decisamente più morbide ed è la prima modella curvy a comparire sulla cover, mentre Hailey Clauson è la gnoccolona classica, quella per cui Sports Illustrated ci ha abituato a sbavare nel corso dell'ultimo decennio.

"La nostra posizione sulla bellezza è nota", ha dichiarato il direttore della rivista sportiva MJ Day spiegando la scelta. "Sana, curvy, vivace e coraggiosa: non dipende dalla taglia. Per questo motivo non abbiamo una sola copertina, perché la bellezza non ha soltanto una forma".

Qualcosa di simile era successo nel 2014, quando la copertina era andata ad un trio di modelle mozzafiato - Lily Aldridge, Chrissy Teigen e Nina Agdal -, che però avevano dovuto condividerla per esigenze di "spazio". Nel 2015, invece, il privilegio di apparire in solitaria era andato alla fantastica Hannah Davis.

Quest'anno, vista la fisicità unica di ciascuna delle modelle scelte, Sports Illustrated ha preferito triplicarsi, nella speranza di soddisfare l'ampia platea di gusti dei suoi lettori e lanciare un messaggio importante al mondo dei mass media.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail