Emma Marrone: "Richieste di matrimonio quotidiane. Dicono che ho bei piedi"

Emma Marrone: foto di piedi, proposte di matrimonio e l'opinione sul Family Day

emma-marrone-in-love.jpg

Emma Marrone, ospite al programma di Rai Radio2 ’Non è un paese per Giovani’, condotto dal regista Giovanni Veronesi e da Max Cervelli, ha espresso la propria contrarietà verso il Family Day:

Il Family Day? Rispetto le loro opinioni ma scendere in piazza per vietare dei diritti a delle persone non fa parte del mio pensiero.

La cantante salentina, negli studi di Radio2, si è raccontata in una lunga intervista, in cui ha toccato vari temi: dal cinema alla passione per la cucina, dalle strane richieste da parte di alcuni fan ai testi di quelle sue canzoni che, su due piedi, non ricorda. E’ vero che i fan le fanno spesso anche delle richieste di matrimonio? “Si, sono quasi quotidiane". E c’è qualcuno che ti sposerebbe davvero? "Secondo me mi sposerebbero tutti”, ha scherzato con Veronesi e Cervelli. Emma. Sui social, in molti le scrivono di postare una foto dei suoi piedi. Come mai? ”Si vede che sono feticisti, loro dicono che ho dei bei piedi, ma secondo me mi prendono in giro. Ho le dita lunghissime. Il mio è un piede greco".

E’ vero che le piace cucinare? “Si, certo. Faccio bene da mangiare, dalle orecchiette alle cime di rapa al pesce, che so fare in tutte le salse: al forno, alla griglia, oppure con la pasta”. Vista la conduzione di Veronesi, regista di tanti film di successo, parlando di cinema Emma ha detto: “mi piacerebbe recitare, l’ho detto anche a Giovanni”. E quale parte desidererebbe interpretare? “Quella di una un po’ fuori di testa, con dei disagi diciamo. Però non ho la dizione, né la memoria”.

Per ‘testare’ la memoria della cantante salentina, Veronesi e Cervelli le hanno chiesto di cantare, a bruciapelo, dei versi di alcune sue canzoni. Emma ha cantato alla perfezione ‘Il Paradiso non esiste’, mentre ha avuto qualche incertezza sull’inizio di ‘Finalmente’. “Tu mi prendi così con queste sfide, e comincio a sudare come alla elementari quando dovevo dire la poesia e non la sapevo mai. Vado in panico!”, ha concluso Emma a Radio2.

  • shares
  • +1
  • Mail