Grande Fratello 2015, Manfredi su Federica Lepanto: "È stata la più forte, ma il vincitore morale sono io"

"Ho sempre consigliato ad Alessandro di aprire gli occhi e vedere bene la situazione poi, certo, spero il meglio per lui e perché no, che magari riesca a sposare Lidia"

manfredi-italia1.png

Domenico Manfredi, secondo classificato del Grande Fratello 14, è stato intervistato dal programma radiofonico Non Succederà Più, in onda su Radio Radio e condotto da Giada di Miceli. In questa circostanza il barese ha spiegato che la sua storia d'amore con Barbara Donadio prosegue "alla grande" (lui ha conosciuto la famiglia di lei). L'ex gieffino, che sogna di diventare conduttore sportivo, è tornato (come già fatto nella Casa) a criticare Lidia Vella, ritrovata fidanzata di Alessandro Calabrese, del quale Manfredi si è detto amico:

Ho sempre consigliato ad Alessandro di aprire gli occhi e vedere bene la situazione poi, certo, spero il meglio per lui e perché no, che magari riesca a sposare Lidia.

Il pr pugliese ha parlato anche della vincitrice del reality di Canale 5 Federica Lepanto, affermando di considerarsi lui il "vincitore morale" della trasmissione e facendo notare come al momento della proclamazione la maggior parte dei concorrenti abbiano abbracciato lui e non lei:

Chi ha vinto è stato il più forte. Mi sono complimentata con lei. Però nella storia del Grande Fratello si ricordano maggiormente personaggi che non hanno vinto, come Taricone e Patrick; spero che tra qualche anno si parli del Gf di Manfredi. Sono stato l’unico che ha vissuto questo reality come semplice concorrente, a differenza di altri che facevano gara a chi piangeva di più o aveva la storia più tragica.

  • shares
  • +1
  • Mail