Myrta Merlino a processo per abuso edilizio

La conduttrice di La7 sotto accusa

myrta-merlino-a-tvblog.jpg

Myrta Merlino accusata di aver commesso un abuso edilizio. A darne notizia è l'edizione di Grosseto del Tirreno. La conduttrice di La7, alla guida da anni della trasmissione quotidiana L'Aria che tira (ha avuto anche un'edizione serale con buoni risultati di ascolto), sarebbe imputata nel processo per la sua villa all’Argentario. Ecco cosa si legge nell'articolo già menzionato:

A Cala Grande sarebbero stati realizzati abusivamente un terrazzamento, sei colonne, uno sbancamento e (procedimento riunito) una piscina lunga quasi dieci metri, alta 1,50, fissata al suolo su un cordolo cementizio, con accanto una vasca per idromassaggio di 3 metri per due, più varie opere esterne e modifiche di quote del piazzale. In questo secondo fascicolo compare il nome di un secondo imputato, Marco Brocani, 41 anni, di Perugia, sotto accusa in qualità di legale rappresentante della ditta che aveva eseguito i lavori per il reato di violazione dei sigilli: dopo il sequestro probatorio del luglio 2009 effettuato dalla polizia municipale di Monte Argentario (Brocani era stato nominato custode giudiziario), avrebbe portato avanti il rivestimento interno della piscina e il posizionamento della struttura metallica adiacente. Anche il terrazzamento, le colonne e lo sbancamento erano stati sottoposti a sequestro (preventivo, poi convalidato dal gip) in epoca precedente, il 27 febbraio 2008.

Alla Merlino, che ieri mattina non era presente in aula, sarebbero contestati - si legge sul Tirreno - "la mancanza del permesso a costruire, la mancanza dell’autorità ambientale e della denuncia di lavori in zona sismica, senza autorizzazione della Regione".

Il Tirreno chiude riportando le seguenti dichiarazioni:

"Credeva che l’aver presentato la richiesta di sanatoria avesse chiuso anche la vicenda penale", ha detto in aula la geometra che ha seguito una parte della pratica. "Perché la signora Merlino fa la giornalista, vero?", ha chiesto conferma il difensore romano della imputata. Mancano ancora due testimoni da sentire, il processo è stato aggiornato ad aprile per il completamento dell’istruttoria.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 65 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA&LIFESTYLE DI BLOGO