One Direction, oltre 11 milioni di euro di tasse pagate nel 2014

2014 da urlo per i One Direction. Utili moltiplicati per 10 in un anno

one-direction-ama-2013451840919-10jpg

Facebook, tanto per fare un esempio, ha pagato la miseria di 4.327 sterline di tasse nel Regno Unito in tutto il 2014. Spicci rispetto all'enorme cifra sborsata dai One Direction. La boyband britannica nata ad X-Factor Uk ha infatti fondato una società chiamata 1D Media nel lontano 2010. Niall Horan, Harry Styles, Liam Payne, Louis Tomlinson e lo stesso Zayn Malik, ex componente del gruppo ma ancora con le sue quote all'interno della società, hanno ideato il tutto per trarre profitti da cd, tour e merchandising. Ebbene 1D Media ha appena presentato i conti del 2014, che hanno visto i One Direction guadagnare 74 milioni di sterline nel corso dell'anno, con un utile di 35 milioni di sterline.

Questo è infatti il profitto netto, con 8.24 milioni di sterline, ovvero circa 11 milioni di euro, pagati direttamente al Regno Unito in qualità di 'tasse'. Rispetto alle 4.327 sterline targate Facebook, appare evidente, un bel salto di qualità. Clamorosa la crescita dei ricavi da parte dei 5, nel 2013 fermi ai 3.76 milioni di sterline ed ora arrivati a sfiorare i 35. 10 volte tanto nel giro di un anno, con il 2015 ancora da spolpare grazie all'imminente disco di inediti. Merito anche dei risparmi in ambito 'spese amministrative', scese dai 44.3 milioni del 2013 ai 28.43 milioni del 2014. A firmare tutti i documenti della società Liam Payne, con i 5 ragazzi (Zayn Malik compreso) unici consiglieri.

Annunciata una 'pausa' al termine della promozione del nuovo album, i 1D potranno serenamente andare in vacanza da qui al 2070. Se vorranno. Perché problemi di cassa, vuoi o non vuoi, non ne avranno mai.

Fonte: MusicBusiness

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail