Leonardo Brenci, ex fidanzato di Miss Italia Alice Sabatini: "Mi ha messo in secondo piano"

L'ex fidanzato di Alice Sabatini, Miss Italia 2015, racconta la sua verità.

La maledizione del "fidanzato di Miss Italia" ha colpito ancora. E' tradizione, infatti, che la Miss appena incoronata torni ad essere single nel giro di poco tempo. E così è successo anche alla neo-reginetta Alice Sabatini. "Mi sono lasciata perché ho deciso di partecipare a Miss Italia. Il mio ex era troppo geloso. Io desidero un compagno che mi dia stabilità e soprattutto che non viva con la paranoia che qualcuno mi possa rubare", aveva dichiarato al quotidiano Il Tempo.

L'ex fidanzato si è fatto vivo - ovviamente "in esclusiva" - all'interno della trasmissione Storie Vere condotta da Eleonora Daniele su Rai 1: si tratta di Leonardo Brenci, classe 1994, calciatore (ha militato nell'Ac Siena, ora gioca nell'Olbia Calcio):

"Il rapporto è finito definitivamente da 20-25 giorni, diciamo un mese - ha raccontato il ragazzo - Ci siamo fidanzati due anni fa, lei aveva 16 anni, io 18. Eravamo due ragazzini. Sono stati due anni belli, ci siamo divertiti un sacco fino a quando lei non ha deciso di intraprendere questa sua nuova strada iscrivendosi al concorso di Miss Italia, da lì sono nati i problemi perché lei ha cominciato a dedicare tutta se stessa al 100% alla carriera e ha messo me e la nostra storia in secondo piano. Il tempo per noi era poco, lei aveva tanti impegni e ci siamo allontanati. Ci siamo lasciati dopo una decisione presa insieme, di comune accordo. Mi hanno detto che potevo essere un intralcio per la sua vita. Io le voglio ancora bene, due anni non si cancellano così facilmente. Ma non ci sono più i presupposti per stare insieme".

Poi Leonardo ha voluto difendersi:

"Io sono stato definito un ragazzo geloso, possessivo, maniacale - sono usciti molti articoli con sue dichiarazioni e mie foto - ma non è così, non la trattavo male. Non ne abbiamo mai più parlato di persona, ma dopo la vittoria le ho scritto un messaggio di congratulazioni, mi è sembrato giusto e corretto perché è riuscita nel suo obiettivo, sono stato comunque felice per lei, si merita quello che ha raggiunto. Lei è una ragazza semplice ed ingenua. I suoi parenti? Non voglio crearle altri macelli".
  • shares
  • Mail