Selvaggia Lucarelli a processo per diffamazione, diede della trans a Miss Lazio nel 2010

Chiamata a difendersi dall'accusa, è comparsa davanti al Tribunale di Roma.

Selvaggia-Lucarelli_Notti-sul-ghiaccio

Per rimanere in tema Miss Italia, visto che tra gaffe della vincitrice e presunte dichiarazioni al vetriolo del Presidente della Sampdoria Massimo Ferrero (ospite della kermesse) non si parla d'altro, vogliamo darvi conto di una vicenda che riguarda l'edizione del 2010 e vede coinvolta Selvaggia Lucarelli.

Come riportato anche dal Corriere, la giornalista è finita a processo per diffamazione su querela dell'allora Miss Lazio Alessia Mancini. Si tratta proprio della concorrente che scoppiò a piangere in diretta perché si erano diffuse voci sul suo conto, in particolare le voci che si trattasse di una concorrente transessuale operata. Perciò la ragazza nel 2010 aveva querelato l'attuale penna del Fatto Quotidiano in quanto quest'ultima sul proprio blog, nei giorni del concorso, aveva scritto sull'argomento:

La voce è più che insistente e io ve la spiffero in assoluta anteprima. La storia che a Miss Italia ci sarebbe una concorrente trans in effetti pare sia vera. E il nome che gira è quello della numero 53, Alessia Mancini (omonima della nota showgirl), una tizia la cui altezza desta già qualche sospetto: è alta 1,84. La ragazza è operata, ha cambiato il suo nome all’anagrafe ed è stata eletta Miss Lazio il 23 agosto.

Chiamata a difendersi davanti al Tribunale di Roma, Selvaggia Lucarelli avrebbe così respinto le accuse:

Non ho detto che era un trans dando alla cosa un'accezione denigratoria o discriminatoria. Ho appoggiato tante volte 'la causa', presentando anche libri di Vladimir Luxuria e di Platinette.

Al giudice, dunque, l'ardua sentenza..

  • shares
  • Mail