Us Open 2015, Novak Djokovic festeggia con Gerard Butler al grido 'questa è Sparta!' - video

Novak Djokovic come Re Leonida dopo il trionfo agli Us Open, il video


L'ennesimo trionfo, il decimo negli slam per la precisione, e contro il suo nemico numero uno, quello che molti giustamente definiscono il più grande tennista di tutti i tempi. Nella notte il 28enne Novak Djokovic ha sconfitto in 4 set Roger Federer, centrando così il suo secondo Us Open. 6-4 5-7 6-4 6-4 in poco più di 3 ore per il giocatore serbo, numero uno al mondo e tra i più simpatici e folli tennisti del circuito.

Celebre per le sue meravigliose imitazioni e per i deliziosi siparietti in campo, Djokovic si è lasciato andare ad un divertente sketch a fine partita al fianco di Gerard Butler, indimenticabile Re Leonida nel film 300 di Zack Snyder, uscito in sala nel 2007. Dinanzi alle telecamere i due hanno scimmiottato il celebre 'motto' urlato dal barbuto Butler della pellicola, ovvero 'questa è Sparta!', festeggiando nel migliore dei modi l'ennesimo trionfo sul campo di Novak.

Dopo aver sconfitto sempre Federer a Wimbledon a fine luglio, Djokovic si è ripetuto anche negli States, confermando la propria straordinaria duttilità. A mancargli, per ora, c'è solo il Roland Garros, sfuggitogli 3 volte in finale. Due perse contro Nadal ed una, la più inattesa, contro lo svizzero Stan Wawrinka lo scorso 7 giugno. Avendo guadagnato fino ad oggi quasi 90 milioni di dollari, Novak è il secondo tennista che ha guadagnato di più in montepremi dopo Federer. Roger che guarda tutti dall'alto in basso degli slam vinti con 17 titoli, nessuno come lui, davanti ai 14 di Rafael Nadal e Pete Sampras, ai 12 di Roy Emerson e agli 11 di Björn Borg e Rod Laver. Vista la giovane età, 28 anni appena, Djokovic può tranquillamente puntare al 'podio' da slam, continuando così a regalare partite da urlo ai suoi milioni di fan.

  • shares
  • Mail