Alessandro, figlio di Marco Travaglio, fuma erba su Snapchat? (foto e video)

"Cosa sono quei fili verdi? Che sia erba": ecco il video pubblicato da Alessandro Travaglio.

Dopo la sua partecipazione ad Italia's got talent, si erano perse le traccie di Alessandro Travaglio aka TravaDJ, il figlio ventenne del direttore del Fatto quotidiano. Oggi è tornato prepotentemente alla ribalta a causa di una sua "storia" pubblica pubblicata sulla nota app di messaggistica Snapchat. A chi non sa cosa sia, glielo spieghiamo noi: Snapchat è una "chat fantasma", i contenuti che vengono postati su di essa - che possono essere sia pubblici che privati - si autodistruggono autonomamente dopo 24 ore. Dopo di esse, è impossibile recuperarli.

Il deejay/rapper torinese, ieri pomeriggio, ha deciso di rendere pubblica una "storia" particolare attraverso il suo profilo @travasuca. La notizia è stata resa pubblica dal quotidiano Libero: "Prima mostra il suo faccino d’angelo, poi, a favore della telecamera, ecco che appaiono un MacBook Air e, poco distante, un mucchietto di tabacco drum in cui si intravede qualche filo di colore verde. Che sia erba? Potrebbe esserlo e, ammesso che lo sia, dj Trava non sarebbe il primo rapper a fare uso di sostanze stupefacenti", si legge. A fare da sottofondo al video dalla durata di pochi secondi le note del brano Nightcrawler di Travis Scott featuring Swae Lee & Chief Keefe. Il testo della canzone parla di soldi e droga. 

alessandro-travaglio.jpg

Come la prenderà suo padre, Marco Travaglio? Proprio pochi giorni fa il giornalista aveva rilasciato un'intervista al settimanale Visto nella quale parlava dei suoi figli e, quindi, di Alessandro. "I miei figli hanno pagato un prezzo alto: avrei voluto essere più presente, ma il lavoro mi porta a stare sempre in giro. Nonostante queste difficoltà abbiamo un bellissimo rapporto, anche se ho sempre un forte senso di colpa nei loro confronti".

E ancora, parlando della sua passione/professione: "Essere mio figlio è un handicap per lui. Qualcuno ha trovato il modo di dire che è stato raccomandato, invece è stato strumentalizzato. Lui fa il rapper, scrive canzoni, ha appena iniziato, non so nemmeno se sia bravo, ma è stato notato. Lo hanno selezionato e poi eliminato. Sta facendo la sua strada, nello stesso tempo studia, sono contento che sia appassionato di musica e che non sia un ignavo".

  • shares
  • Mail